Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Milan
Domenica 12.08.2018, ore 21,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di F. FILIPPIN del 15/05/2018 07:29:54
Sempre le solite balle!

 

Il fatto che la SSC Napoli non sapesse perdere era cosa nota, basti ricordarsi la vergognosa mancata partecipazione alla premiazione della Supercoppa di qualche anno fa: quella di questi giorni è stata, quindi, solo una scontata conferma.

Ha cominciato De Laurentiis con la storia dei furti e dei punti rubati (tanto dalla Procura del napoletano Pecoraro non ci sentono), ha continuato Hamsik assegnandosi lo scudetto per meriti autoattribuiti, ha chiuso ieri Sarri con la solita scusa: “La Lega deve migliorare perché nelle ultime sedici abbiamo giocato quattordici volte dopo la Juventus, considerando che la Juve vince praticamente sempre è normale che ci abbiamo fatto un danno notevole”.
Ovviamente la colpa è sempre di qualcun altro.

Molto facile attribuirsi uno scudetto non avendolo vinto (lo abbiamo già visto, anche con il timbro della FIGC), parlando di “furti” (e questo non è un “furto”?), piuttosto che pensare ai propri limiti.
Male, quindi, ha fatto Allegri a complimentarsi col Napoli, perchè l'onore delle armi non lo si deve concedere a chi dimostra di non avere onore.

Che la storiella degli orari fosse una stupidaggine colossale, nel merito, lo abbiamo già sottolineato, ma esaminiamo ora i numeri.
Nelle ultime 16 partite citate da Sarri (togliendo quindi le ultime due, in cui è finalmente riuscito ad ottenere la tanto agognata contemporaneità), nelle giornate dalla 21sima alla 36sima, la Juventus ha giocato 10 volte prima del Napoli (non certo 1e 14 citate da Sarri), 2 volte Juve e Napoli hanno giocato in contemporanea e 4 volte la Juventus (impegnata in Champions League e coppa Italia) ha giocato dopo.
Esaminando proprio le volte che la Juve ha giocato dopo (che per Sarri sarebbe uno svantaggio decisivo per il titolo), guarda caso ha sempre vinto, fregandosene bellamente del risultato acquisito dai partenopei.
Nessuno, però, sembra disposto a sbattere in faccia al tecnico napoletano (non d'origine, ma ormai di casa per le lamentele) la verità, nuda e cruda.
E se la pretesa di Sarri fosse quella di giocare tutte le partite in contemporanea (la Juve penso non avrebbe problemi), probabilmente bisognerebbe fargli notare che ha sbagliato millennio, perchè è da quello scorso che tanto non è più pensabile.

Su questo aspetto, aspettiamo al varco Sarri, semmai qualcuno dalla Premier League penserà di affidargli una squadra (nutro più di un dubbio), lì dove si gioca 365 giorni l'anno, ad ogni orario, con la pioggia battente o sotto il sole di mezzogiorno, con un calendario che al ritorno neppure rispecchia quello di andata e con anticipi e posticipi frenetici.
Chissà quante nuove scuse potrà trovare, sperando che gli inglesi accettino il suo modo di fare, concesso finora solo a Mourinho, dall'alto, però, di un palmares molto diverso dal suo, al momento completamente vuoto.

La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!








 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our