Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Sabato 15/12/18, ore 20,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di E. LOFFREDO del 04/12/2018 07:35:07
Fermiamo tutto o solo qualcosa?

 

Il tema degli insulti in serie A è scoppiato con ancor maggior vigore quando l'allenatore del Napoli ha promesso di chiedere la sospensione delle partite nel caso di cori che tendevano alla discriminazione territoriale intonati contro la squadra partenopea.

È singolare che tanta sensibilità si manifesti solo quando sia coinvolta la SSCNapoli, ma questa è considerazione ormai stantia. Eppure lo sdegno dovrebbe essere unanime e universale per tutte le offese, per quelle che insultano la memoria dei tifosi caduti a causa di una partita di calcio (Paparelli, Spagnuolo, Sandri, Esposito, …) o di chi i campi da calcio li ha calcati (il Grande Torino, Astori, …). Ma quello sdegno ci sembra attenuato quando nel mirino di qualche imbecille da stadio ci finiscono la memoria dei caduti dell'Heysel, Gaetano Scirea, Andrea Fortunato, Ale e Ricky o chiunque abbia vestito i colori bianconeri.

Si stigmatizzerà, si dirà che sono appunto imbecilli. È vero sono imbecilli, ma imbecilli puniti meno di quelli a tinte bianconere (per i quali il procuratore federale è sempre pronto a chiedere il massimo edittale delle pene sportive). Tuttavia non è questa disparità di censura a rappresentare la nostra doglianza, ci siamo abituati e l'imbecillità altrui non giustifica quella di coloro che condividono i nostri stessi colori di tifo e dai quali ancora una volta prendiamo le distanze.

Perché se a uno o a più tifosi – che il più delle volte rimangono camuffati nel mucchio – non si può richiedere la stessa educazione delle persone civili, lo stesso non si può dire per chi dovrebbe evitare di speculare su certe situazioni rimestando in modo fazioso in episodi e atteggiamenti volutamente travisati e per questo non pertinenti.

Tweet come «Le vergognose parole scritte sui muri della biglietteria del Franchi sono state subito cancellate per l'intervento dei Della Valle. Questa è la differenza tra la gente perbene e chi ride di striscioni infami significa» hanno il solo effetto rianimare un'escalation che a fatica si cerca di sedare in favore di un clima più sereno e sportivo. Allora ci chiediamo quanto gli encomiabili interventi di alcuni addetti ai lavori vengono vanificati se questi stessi professionisti di buona volontà non provvedono a richiamare all'ordine quei “colleghi” in cerca di visibilità che twittano un po' troppo sopra le righe.

La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!





 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our