Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Mercoledì 20/02/19, ore 21,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. POSTER del 29/11/2008 23:46:16
La Juve cala il poker

 

La Juve cala il poker nella tormenta e vince facilmente contro una Reggina, che prima di questa sera era considerata in ripresa. Partita grintosa ed attenta su un campo pesante e sotto una nevicata continua.
Queste le mie personalissime valutazioni.
MANNINGER = rischia solo al 32° del p.t. quando, battuto, vede Santos colpire la traversa. Poi al 23° del s.t. Brienza batte velocemente una punizione trovando la rete, ma l’arbitro considera l’azione non valida in quanto non aveva fischiato l’inizio del gioco. Per il resto è attento nelle poche facili uscite che produce il gioco d’attacco sterile della Reggina.
GRYGERA = attentissimo nella fase difensiva. Si spinge poco in avanti, ma comunque copre bene sia Camo il primo tempo, che Marchionni nel secondo.
MOLINARO = come Grygera nella fase difensiva ! Davanti si esprime con maggiore tranquillità. Bella l’azione che ha concluso con un cross, questa volta perfetto, per Camo che subirà il contrasto con Barillà nel quale s’infortunerà alla spalla. Partita facile, e lui continua ad avere una forma fisica notevolissima.
MARCHISIO = lotta e pressa a centrocampo con vigore e buona personalità. Perde qualche pallone ma compie un lancio di 40 metri al 30° del p.t. che sembra Zanetti ! Viene sostituito da Ranieri al 24° del s.t. con GIOVINCO che entra subito in partita e si guadagna il rigore al 27° che permetterà ad Alex di realizzare il suo 250° goal…”per noi”. Cioè per tutti gli juventini !!!
LE GROTTAGLIE = Orlandi, l’allenatore della Reggina, non inserendo punte fisse in squadra pensava di sorprendere la coppia centrale bianconera con due giocatori rapidi e tecnici come Brienza e Cozza. Esperimento fallito perche Nic è concentrato e tonico. Esattamente come il gemello. Lo mette più in difficoltà il giovane e tonico Barillà che gli altri due. Difficoltà, relative,…molto relative. Ottima prestazione.
CHIELLINI = Mi ripeto, la sua prestazione perfetta a livello difensivo è da proiettare nelle varie scuole calcio. In più segna il terzo goal al 16° del s.t., raccogliendo di testa una punizione di Marchionni, dopo averlo sfiorato al 18° del p.t. Certamente il miglior centrale italiano, e non solo….!
CAMORANESI = Mi mancava. Mi mancava la sua tecnica e la capacità di proporre gioco, ma la “sfortuna” non lo ha abbandonato purtroppo ! Al 4° del p.t., sbilanciato in area mentre salta da Barillà (…danno provocato…ma per l’arbitro è tutto regolare) cade male sulla spalla destra. Stringe i denti e crea gioco all’11°, protesta con l’arbitro al 23° e becca un’ammonizione. Sblocca il risultato al 27° del p.t. raccogliendo un cross di Nedved smarcato in area da una “invenzione” di tacco del Capitano. Crossa per Amauri al 43° p.t. che produrrà il secondo goal bianconero. Non so se mi spiego !!!! Con lui in campo, il gap nella costruzione del gioco si riduce di tantissimo !!! Nel secondo tempo entra MARCHIONNI che fa l’assist a Chiellini per il terzo goal lotta e conquista un’ottima palla al 20° dalla quale scaturisce un pericoloso contropiede, così come al 33°. Tonico ed anche lui concentrato.
SISSOKO = il solito recupera-palloni. Con Marchisio fa pressing asfissiante dal primo all’ultimo minuto e ricicla i palloni conquistati nel modo più razionale. Aiuta i compagni e sembra più disciplinato, ma nel secondo tempo con un assetto diverso a centrocampo ritorna ai recuperi supersonici con volate di 30 metri…Grande Momo !
DEL PIERO = 250° goal con la Signora su rigore conquistato da Giovinco, ma, il Capitano anche stasera inventa il “calcio che conta” quando al 27° del p.t. con il “tacco” per Nedved spacca la difesa reggina e Camo segna sul passaggio del ceco. E non solo...lo trovi al 10° del p.t. a creare gioco sulla tre quarti bianconera, e al 24° del p.t. fa ammonire Valdes e un minuto dopo costringe Campagnolo ad una parata difficile su punizione. Al 31° del p.t. di testa quasi segna su crosso di Camoranesi, e due minuti dopo costringe ancora il portiere della Reggina a parare un suo tiro pericoloso. Nel secondo tempo continua su questa falsariga e fa ammonire Santos ! Alex Del Piero, il Capitano !!! 250…mila volte grazie !!!
NEDVED = corre come sempre, ma stasera è più incisivo al limite dell’area e il primo goal di Camo lo dimostra. Poi al 40° del p.t. costringe ad una grande parata Campagnolo con un tiro al fulmicotone destinato a gonfiare la rete. Contrasta a centrocampo, dove si stabilirà definitivamente all’entrata di Giovinco. Un altro suo tiro al 21° del s.t. finirà alto. Sbaglia qualche passaggio ed aiuta i compagni a fare pressing.
AMAURI = si batte ma sembra imbrigliato dai difensori della Reggina. Sfrutta al meglio l’unica occasione al 43° del p.t. dopo un cross di Camo, arrivando per primo ed insaccando da terra un pallone che dopo il contrasto con il difensore era rimasto …a portata di piede. S’incavola con l’arbitro che non sanziona una manata in faccia presa da Tognozzi al 18° del s.t., il quale si ripeterà – impunito – con un fallaccio ai danni di Giovinco al 31° del s.t. Al 30° del s.t. Amauri viene sostituito da IAQUINTA che sprinta un paio di volte in contropiede che potevano avere maggior fortuna.
Complessivamente una partita che è risultata facile perché è stata affrontata dai bianconeri con concentrazione e determinazione. La qualità superiore di Camo e Alex ha fatto la differenza nei momenti con contano, assieme ad una difesa granitica. L’avversario non era tra i migliori del lotto, ma la Reggiana era considerata in recupero, sebbene in trasferta abbia subito spesso tantissimi goals. Esattamente come stasera ! Ranieri ha fatto giocare qualche minuto a Giovinco, in un campo che è l’antitesi di quello nel quale si potrebbe esprimere al meglio, ma comunque anche questo fa…morale e gruppo ! Speriamo che Camo non si sia fatto niente di grave, ma prosegue il trend sfortunato degli infortuni dopo 5 minuti di gioco, vedi Tiago a San Siro, e Camo questa sera, anche se il campione del mondo ha proseguito per tutto il primo tempo, sbloccando il risultato. Siamo a quota 27 punti. Tutto senza Gigi, David, Zebina, Cristiano Zanetti e…lo stesso Tiago, per non contare gli altri. Ma Alex duecento cinquantesimo mi fa ritornare il sorriso !
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our