Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Domenica 27/09/2020 ore 20.45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. NOLA del 01/10/2010 07:20:59
Duri in trincea

 

La Juve c'é! Confortanti segnali di ripresa al City Stadium of Manchester al cospetto della "pseudo" corazzata di quello che "un giorno allenerà la juve" (e Dio mi tolga l’amore per la Juve per quel giorno). Oggettivamente bisogna riconoscere ai Citizens un maggior possesso e una circolazione di palla fluida ma al tirar delle somme la difesa stasera ha avuto in Chiellini e Bonucci quello che ci auspichiamo da tempo, tranne purtroppo nell’unica occasione costata il pari dopo il vantaggio iniziale di Iaquinta. La squadra comincia ad avere una fisionomia precisa e il gioco ne riflette i miglioramenti, soprattutto é obbligatorio sottolineare come negli ultimi 10-15 minuti abbiamo rischiato il colpaccio almeno in 2-3 nitide occasioni, dalla traversa del capitano sulla consueta punizione ad una percussione centrale di un ritrovato Sissoko. Devo dire che alla vigilia temevo molto questa trasferta soprattutto per la tenuta mentale di molti nostri giovani non abituati a certi palcoscenici, gli stadi inglesi sono per uomini veri e i nostri hanno risposto presente! Naturalmente sono ancora parecchie le cose da migliorare, dalla gestione dei possessi palla al lavoro sporco che gli avanti devono garantire quando si può agire in ripartenza per far rifiatare la difesa, ma le migliorie si notano anche e finalmente sulle inattive, dove al cospetto di una squadra che a parte Tevez non schiera certo dei piccoletti, registriamo passi avanti netti rispetto al recente passato. Insomma, queste partite sono quello che servono a gruppi in costruzione, iniezioni massicce di autostima. Ora ovviamente testa bassa, lavoro, concentrazione in vista di domenica e credere fortissimamente credere!

PAGELLE

MANNINGER 6,5. Incolpevole sui gol, sicuro quando deve intervenire in presa a terra, decisivo in una girata ravvicinata di Johnson, uscisse un po’ di più...ma sappiamo essere il tallone d'Achille.

GRYGERA 6,5. E' in buona condizione, il tizio che gli si para davanti non é esattamente l'ultimo, ma Zdenek non lo soffre, non si fa saltare praticamente mai. poco lucido nelle rare sortite offensive ma direi che va già molto bene così.

BONUCCI 7. Peccato per l'errore "di reparto" che ci costa il pari. L'ho già detto, palla dentro, taglio dell’esterno dietro la linea dei centrali, uno si stacca e uno copre; sarebbe stato da 8 ma direi che per il resto non perde mai la bussola, la sua calma e le qualità tecniche ci aiutano anche in uscita.

CHIELLINI 7. Come il gemello (Bonnie and Clyde direbbe qualcuno), mezzo voto in meno per l'errore del pari, per il resto mostra i muscoli a chiunque gli si pari davanti. Adebayor avrà pensato "potevo giocarci assieme..."; stasera il Chiello che vogliamo sempre vedere!

DE CEGLIE 6. Non male Paolo al rientro non era facile, Bellicapelli lo avrà indicato come l'anello debole e sebbene quando é puntato sul suo "destro" si faccia saltare sempre (lavorarci, please), per il resto sull'allungo, non concede mai campo cercando anche di supportare Martinez prima e Pepe poi.

MOTTA 6. 20 Minuti attenti, di "testa”, bene, dimostra carattere dopo le recenti bocciature.

MARTINEZ 5. Spento, naturalmente dopo tanto tempo non gli si poteva chiedere molto, cerca invano qualche ricamo, ma uno come lui ha bisogno dei tagli dell’esterno basso e di 2 punte che gli creino i varchi. Stasera mancavano entrambe le cose!

PEPE 6. Porta la sua generosità e i suoi preziosi ripiegamenti a coadiuvare De Ceglie chiudono definitivamente la fascia sinistra.

MARCHISIO 6,5. Da il la' al gol di Iaquinta, tampona e filtra contro 2 armadi come Yaya e quell’altro tizio che giocava nell'Arsenal, non era facile; si avvale di un ritrovato Momo e soprattutto cerca di non sprecare mai un pallone, adeguata stasera la copertura alla linea difensiva.

SISSOKO 7,5. No contest, avesse segnato sarebbe stato da 9, era almeno un anno e mezzo che non vedevo "questo" Momo, nuovamente Piovra, nuovamente rapido a scaricare nel breve e straripante nelle percussioni, peccato davvero quel destraccio, ma stasera forse, ritroviamo una pedina preziosissima.

KRASIC 6. Milos un po' spento, del resto mica è un marziano, non mancano comunque alcune accelerazioni oltreché un rigore enorme sull’1-0 per noi che ci avrebbe spianato la strada; dove deve migliorare lo abbiamo già intuito, si impegni a ripiegare, chi gli sta dietro soffrirà di meno e lui potrà ricevere sempre palla nello spazio, anziche' sui piedi, "terrestre".

MELO 6,5. Beh, esagerato direte Voi, gioca 20 minuti ma non perde un pallone, ne gestisce bene alcuni "caldissimi", prova 2-3 percussioni che potevano avere maggior fortuna, questo vuol dire una calma finalmente ritrovata e una presenza mentale forse mai avuta. Tutti sapete quante gliene ho dette l'anno scorso, ma Felipe al momento merita un bravo! sincero.

DEL PIERO 6. Naturalmente se il pallone rimbalzava dentro anziché sulla linea sarebbe uscito un altro fascicolo dell'infinita collana "il pensionato da rottamare". Comunque Ale distilla al minimo i km percorsi ma non perde mai un pallone, mai un appoggio banale e nel secondo tempo, 3-4 imbeccate ora per Melo ora per Grygera e ora per Momo. Se bastasse la "testa" per giocare, Ale potrebbe tranquillamente festeggiare le nozze di diamante in campo.

IAQUINTA 6,5. Grande gol, cercato, voluto, segno di una buona condizione e di autostima, Vincenzone aiuta la squadra giocando da prima punta in profondità, lui che ama più svariare sull’esterno come dimostra il gol. 3° gol nelle ultime 4 partite.

DELNERI 7 Si gioca la carta Martinez, è giusto dare minuti al Malaka, da fiducia a De Ceglie, ritrova un Sissoko monumentale e quasi fa il colpo gobbo; la sua creatura cresce, farà ancora degli errori e delle cadute ma non rinuncia mai a giocare a pallone, a provarci fino all’ultimo e non c'é nessuno non disposto ad aiutare il compagno, questo si legge alla voce "cosa deve fare un allenatore".

CONCLUSIONE .
Buon match, di lotta, di carattere, con un pizzico di fortuna si poteva vincere ma va bene così, al momento, cresciamo e questo é innegabile e tutto il resto al momento è fuffa.

UOMO PARTITA. Sono contento di poter dire Momo Sissoko . Oggi ai livelli del suo arrivo alla Juve. Continuità é quello che ci aspettiamo!

Commenta le pagelle sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our