Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Sassuolo
lunedì 15/08.2021, ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. POSTER del 11/01/2009 19:09:17
Ancora IL CAPITANOOOOO !!!

 

JUVE – SIENA 1 a 0

L’ennesima pepita su punizione del CAPITANO ci consente di superare un Siena sempre vivo che nel finale impegna l’attento Manninger, dopo una partita giocata dai bianconeri fino a quei momenti, senza rischiare molto, compatti e decisi, ma che non hanno saputo “chiudere” per tempo. Comunque ci si avvicina gli “indossatori”, ora a meno 4, e si consolida la posizione Champions.

Queste le mie personalissime pagelle.
MANNINGER = nel primo tempo prende solo freddo visto che i tiri degli attaccanti senesi non hanno mai preso lo specchio della porta. Nel secondo tempo si scalda al 30° parando a terra un traversone dalla sinistra, poi al 36° effettua una grande parata su tiro di Ghezzal, in seguito ad un contropiede attivato da un pallone perso a centrocampo da Marchisio. Si ripete al 43° sullo stesso Ghezzal. Questo, signori è un grande portiere !!! Gigi non poteva avere miglior sostituto. Bravo Alex!
GRYGERA= attento sulla destra. Nel primo tempo, al 2° prova a duettare con Marchionni, ma poi cura solamente la parte difensiva e al 46° viene ammonito per fallo sul mobile Ghezzal. Nel secondo tempo continua la sua partita di contenimento, ma al 10° offre un’ottima palla a Amauri che di testa sfiora il raddoppio. Al 30° chiude bene su Galloppa, ma soprattutto al 36° s’immola su tiro del solito Ghezzal che poteva costarci il pareggio. Al 42° spreca un passaggio smarcante di Zanetti, in una delle sue arre proiezioni offensive.
MOLINARO= Subito al 6° del p.t. si mette in moto sulla sinistra scambiando bene con Pavel e Alex Del Piero con ottimo cross parato da Manitta. Attento in fase difensiva. Il secondo tempo inizia con un suo svarione al 3° e conseguente contropiede del Siena, senza esito. Si riscatta all’(° quando offre un buon pallone per Amauri che non trova la porta. Per il resto s’impegna in fase di marcatura e presidia con attenzione la sua fascia di competenza senza acuti offensivi.
MARCHISIO = Comincia bene al 3° con ottima chiusura su Kharja e si ripete al 10°. Cerca con fortune alterne di creare gioco in mezzo. Sicuramente da compattezza al reparto, non inventiva. Nel secondo tempo all’8° supera in tunnel Galloppa ma poi spreca il passaggio agli attaccanti. Un minuto dopo lo troviamo in chiusura sulla nostra tre quarti campo. Nel finale gara perde lucidità e al 36° sbaglia a centrocampo e perde palla facendo subire alla squadra un pericolosissimo contropiede finalizzato da Ghezzal con grande parata finale di Alex Manninger. Al 40° Ranieri lo sostituisce con POULSEN. Claudio conferma che con lui e Momo il centrocampo è compatto, ma in fase offensiva non troppo propositivo.
LEGROTTAGLIE= Nulla da segnalare fino al 22° del p.t. quando svirgola un rinvio. Deve stare comunque attento ai movimenti dei veloci attaccanti senesi. Nel secondo tempo il lavoro “vero” lo inizia al 25° con un anticipo di piede perfetto al centro della nostra area che presidia al meglio fino alla fine, quando al 44° chiude alla grande su Mario Frick. Attento, tonico e fisico, come al solito.

MELLBERG= Vedi Nic. Non perde di vista Calaiò, che anticipa bene al 21° su azione in contropiede del Siena. Di testa i palloni o sono suoi o del Duca. Nel secondo tempo al 14° colpisce di testa su angolo conquistato da Marchionni, ma il portiere avversario para. Poi grande chiusura difensiva al 15° su Frick che si era involato in contropiede dopo un pallone perso a centrocampo da Momo. Presidia bene l’area nei minuti finali di sofferenza. Anche lui attento e concentrato.
MARCHIONNI= corre e si fa vedere ma supera raramente l’uomo e fin dal 2° del p.t. cerca di mettere in mezzo palloni invitanti, con poca fortuna come al 23°, ma non riesce a scendere sul fondo. Nel secondo tempo continua la sua prestazione volenterosa ma poco incisiva con cross poco pericolosi, come al 6°, parato da Manitta in uscita, e al 9°, quando il servizio per Amauri è ugualmente preda del n° 1 del Siena. Al 10° inventa una bella azione di prima con Del Piero, anticipati dai difensori toscani. Al 14° guadagna un angolo dalla cui esecuzione Mellberg di testa impegna Manitta. Si fa vedere dai compagni, ma non incide. Non supera l’uomo e non fornisce assist importanti per le punte. Ranieri lo sostituisce al 32° con Paolino DE CEGLIE che si posizione a destra e che tenta subito una percussione, contenuto dai difensori senesi. Da lì in poi sarà impegnato solo in fase di contenimento.
SISSOKO= solita partita di sostanza, con Claudio che gli guarda le spalle.Al 15° del p.t. viene fermato fallosamente da Codrea che verrà ammonito. Raddoppia in marcatura su Kharja al 25°. Prova a sfondare sulla destra al 42° e guadagna una rimessa in attacco, senza esito. Solito impegno ma poca lucidità nella fase propositiva. All’8° del s.t. recupera un ottimo pallone a centrocampo e rilancia l’azione che sarà fermata dai difensori toscani. Al 9° è lui che s’infrange sui difensori del Siena al limite dell’area, dopo una sua classica azione di sfondamento. Dopo 6 minuti perde un pallone che innesca un pericoloso contropiede senese, vanificato da Mellberg con una chiusura alla…Chiellini. Al 19° Ranieri lo fa rifiatare ed al suo posto entra Cristiano ZANETTI. Un ritorno quanto mai gradito, con la speranza che la sfortuna lo abbia definitivamente abbandonato…almeno fino alla fine di questa stagione! Cristiano ci mette un attimo a piazzarsi al centro del campo e a diventare il catalizzatore di tutte le azioni bianconere, anche se la fase di gioco è la migliore per il Siena. Al 34° con sagacia tecnica e tattica conquista una importante punizione in attacco, facendo rifiatare la nostra difesa. Al 42° esegue una stupenda apertura sulla destra per Grygera che, stanco, spreca. Al 44° si segnala per una bellissima chiusura difensiva su Zuniga. Bentornato Cristiano !!!
DEL PIERO= Partita di sofferenza per il Capitano, che cerca di creare gioco ma il campo pesante, la bravura dei difensori senesi e…la sosta sembra che lo frenino nelle rincorse. Lui ci prova all’11° del p.t., ma è chiuso in area. Al 13° duetta con Amauri ma viene anticipato dai difensori avversari. Al 19° conquista una punizione per fallo di Galloppa, senza esito. Al 23° subisce un fallaccio da Codrea (già ammonito !!!) non rilevata dall’arbitro. Al 30° tira piano dopo l’ennesimo duetto con Amauri. Al 32° trova la “solita” pepita d’oro su punizione conquistata da Pavel sulla “sua mattonella”. Palla a giro sopra la barriera che si spegne in rete alla destra di Manitta proteso in uscita. E’ l8° goal del CAPITANO in questo campionato. Il 12° della stagione ( Amauri ne ha realizzati complessivamente 13). Un goal che vale 3 punti !!! Il 253 della serie. Il 6° di punizione in questa stagione. I GRANDI NUMERI DEL CAPITANO!!! Poi al 36° prova un contropiede con Amauri che s’infrange sui difensori senesi. Nel secondo tempo cerca di fornire una sponda ai compagni e come al 10° con Marchionni, al 27° con Amauri. Al 34° batte alta sulla traversa una punizione conquistata da Cristiano Zanetti, poi niente altro da segnalare. Risulta strabiliante come in una partita sostanzialmente senza guizzi particolari debba, comunque, essere DETERMINANTE ! Grazie ancora CAPITANO !!!
NEDVED= Corre e lotta coma da copione e comincia subito, all’8° del p.t. duettando con Momo che nella foga compie fallo in attacco su Galloppa, poi dopo aver messo in mezzo un paio di cross non troppo precisi, al 32° conquista la punizione che Alex trasformerà i goal. Si ripropone con un cross al 37° messo in angolo dai senesi. Rientra a sinistra quando serve, ma anche lui, come Marchionni a destra, non supera l’uomo per proporre cross dal fondo. Al 16° del s.t. comincia a perdere lucidità e sbaglia a centrocampo, regalando palla agli avversari. S’impegna esclusivamente in fase di contenimento e di possesso palla, ma al 41° impegna Manitta con un tiro dalla media distanza. Fondamentale nell’episodio della punizione, anche lui poco incisivo in fase offensiva.
AMAURI= Copre tutto il fronte dell’attacco, soprattutto in fase di appoggio. Con il fisico e la tecnica che si ritrova, risulta quasi impossibile portargli via la palla dai piedi, ma questa sera non riesce a concretizzare le poche, in verità, occasioni avute. Duetta al 13° del p.t. con Alex senza fortuna. Al 30° difende la palla benissimo e la porge ad Alex che tira piano su Manitta. Dopo il goal, al 35° e al 36° si scatena in due contropiede che avrebbero meritato miglior fortuna. Si ripete immediatamente al 4°, 5° e 8°del s.t. Al 10° sbaglia un goal che avevo visto già fatto, mandando fuori di testa un bellissimo pallone offertogli da Grygera. Si rammarica ma continua a lottare su ogni pallone. Al 20° tira fuori un servizio di Zanetti e al 27° difende palla e la porge ad Alex che tira alto. Al 29° difende magnificamente palla e la scarica su Nedved, purtroppo in fuorigioco. Al 45°, nel momento più difficile per la squadra conquista e difende l’ennesimo pallone, costringendo i difensori senesi ad un fallo “defaticante” per la nostra difesa. Prestazione di sostanza enorme, sebbene non condita dal goal.

Partita comunque portata a casa con al concentrazione, la voglia, l’attenzione tipicamente juventine.
Certo, sarebbe stato meglio andare sul 2 a zero, ma considerando quanto il Siena abbia fatto soffrire le altre “grandi”, e come gli “indossatori” abbiano sgranfignato 3 punti all’Artemio Franchi, teniamoci stretti questi tre punti. Gioiamo per il ritorno di Cristiano Zanetti. Aspettiamo Camo e Gigi (…nonostante Manninger sia stato eccezionale !) senza contare…David (!!!) e guardiamo al futuro con il “realismo” del caso. Nota finale, ma non meno importante. Vedere sventolare il 28° e il 29° scudetto in curva mi ha fatto sentire…meno solo. Qualcuno dirà…meglio tardi che mai. Io grido sempre FORZA JUVE e GLMDJ !!!!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our