Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Lione
Venerdì 07/08/20 ore 21,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. POSTER del 15/03/2009 08:02:59
Juventus 4 - Bologna 1

 

La versione "Juve del secondo tempo" travolge un Bologna ordinato che nei primi quarantacinque minuti ci ha messi in difficoltà, troppo bloccati e fermi come eravamo. L´eliminazione dalla Champions pesa !
Passati in svantaggio, siamo rimasti in piedi grazie a un ragazzino che nel secondo tempo è definitivamente esploso, l´ha guidata da "Messi..a" e la squadra è volata. Una squadra più che mai "infortunata" con Amauri che rimarrà fermo per un mese a causa dell´ennesimo guaio ( si è abbondantemente superata quota 40, NON PUO´ ESSERE SOLO SFORTUNA!). Ecco le mie personali valutazioni.

BUFFON= Dopo 7 minuti deve uscire di pugno su bel cross di Lanna e capisce subito che la partita non sarà tranquillissima. Al 17 para una punizione di Volpi e al 23° becca il goal del Bologna da Mutarelli che lo batte dopo essersi infilato tra i centrali per ricevere il passaggio smarcante bellissimo di Di Vaio. Quanti goal abbiamo preso così ! A palla scoperta è un rischio enorme fare il fuorigioco perché si corre il pericolo che il passaggio facile arrivi al giocatore che fa il taglio. Nel secondo tempo all´8° compie un mezzo miracolo deviando un colpo di testa ravvicinato di Di Vaio. Esce poi al 15° in presa alta per anticipare gli attaccanti felsinei e chiude la partita con un´altra uscita per anticipare Osvaldo, al 46°. Incolpevole sul goal, sta tornando ai suoi livelli.

GRYGERA= sta sulla destra bloccato e nei primi orridi quarantacinque minuti non aiuta mai Brazzo. Nel secondo tempo prende coraggio è già dopo 4 minuti crea una bella azione con Seba che termina con un gran tiro di Vincenzone, rimpallato. Ma al 25° si perde Lanna che pennellerà un cross per Marco Di Vaio il quale per un soffio non segnerà. Al 40 invece sarà protagonista di un´ottima chiusura su Di Vaio. Una prestazione non esaltante.

MOLINARO= Parte a 1000 e sprinta sulla fascia di competenza al 1° e due volte al 4° con esiti finali non esaltanti. E´ tonico ma poi si spegne anche lui e non riesce a chiudere la diagonale che permetterà a Mutarelli di portare in vantaggio il Bologna. Ma l´errore è stato dei due centrali e di chi sulla tre quarti campo non ha pressato Di Vaio, permettendogli il passaggio smarcante per il compagno. Al 36° si rivede sulla fascia, si accentra, tira ma un rimpallo chiude l´azione. Nel secondo tempo al 12° scende ancora sul fondo ma crossa basso, in "bocca" ai difensori del Bologna. Rimane a presidiare la sua fascia in fase difensiva con forza fisica e reattività visto che a centrocampo Super-Seba creava scompiglio e doppia superiorità.

TIAGO= Si vede solo quando entra, poi quando al 20° si fa ammonire per fallo su Bombardini equando esce al 45° ! Nel secondo tempo lo sostituisce subito POULSEN che rimane davanti alla difesa visto che la squadra girava benissimo in avanti, contribuendo così a mantenere equilibrato il reparto, ma ha il tempo di sbagliare malamente un lancio al 35°. Non è stato il "motore" della rinascita bianconera, ne ha cavalcato l´onda.

MELLBERG= Si danna a rincorrere Di Vaio che lo "frega" nell´occasione del goal. Si vuole far perdonare e all´11°s.t. di tacco, in mischia quasi ci riesce, ma Antonioli para la sua prodezza. Per il resto la solita applicazione ferrea e l´abituale grinta. Ma una "cappella" in coabitazione con Chiello non ce la può proprio risparmiare?

CHIELLINI= Eccolo lì l´altro ! Ancora si deve riprendere dall´infortunio e al 30° prende anche una brutta botta in bocca che lo costringe a perdere molto sangue ed a uscire. Aveva già combinato il patatrac descritto nell´occasione del goal del Bologna. Poi nel secondo tempo va all´arrembaggio anche lui figuriamoci ! E al 2° Britos sbroglia su un suo bel cross. Al 10° lo rivediamo in area bianconera a liberare su un pericoloso cross. Al 17° eccolo di nuovo nell´area felsinea ad esibirsi in un tiro in spaccata quasi vincente. Al 31° e al 38° invece è l´ultimo baluardo in difesa contro gli attacchi avversari. Cresce esponenzialmente, ma ancora non è il miglior Chiello.

SALIAHAMIDZIC= Soffre il primo tempo come tutta la squadra, ma al 12° mette in area avversaria una bella palla arpionata da Antonioli. Poi subisce la verve dei felsinei e al 23° non raccoglie un bel cross di Giovinco. E´ più pericoloso davanti e al 33° di testa manda di poco fuori raccogliendo una punizione di GioMessi. Nel secondo tempo un´altra sua ispirata di testa su angolo del solito "piccoletto" pareggia i conti e suona la "carica". Cresce la Juve e cresce anche lui che corre per due e si smarca al 9°, riceve da Giovinco ma il suo cross viene ribattuto dalla difesa del Bologna. Continua a correre fino alla fine e al 42° offre ad Alex il pallone del quarto goal bianconero. Pazzo Brazzo!

MARCHISIO= Nel primo tempo è l´unico che regge la baracca insieme a Sebastian. Gioca praticamente da solo ( Tiago era in Portogallo !). Lotta e al 12° lancia a 40 metri per Grygera che non sfrutterà l´occasione. Al 16° contrasta da solo a centrocampo, conquista palla e rilancia. Poi anche lui si rintana sulla nostra tre quarti, compresso dal centrocampo avversario, nel periodo di non-gioco della squadra. Nel secondo tempo, con la squadra più motivata e meglio assestata opera quasi esclusivamente in copertura.

DEL PIERO= All´8° si vede per un tiro fiacco che rappresenta bene il suo inizio gara. Poi più nulla fino al 38°, quando di testa si "mangia" un goal a 3 metri da Antonioli. Al 41° batte alta una punizione dalla sua mattonella e viene coinvolto nella brutta prestazione collettiva. Nel secondo tempo parte male perdendo al 1° un bel pallone al limite dell´area del Bologna ma poi al 5° tira bene, ma purtroppo alto, su proposta di Seba e al 7° sfiora nuovamente il goal deviando di piatto su Antonioli bravo, in uscita. E’ un altro giocatore e anche all´11° ci prova pericolosamente ma il tiro viene rimpallato. Al 19° un suo colpo di testa colpisce la traversa dopo una pennellata su punizione di GioMessi. Al 29° con la Juve in vantaggio finalmente "buca" Antonioli e realizza il terzo goal con prodezza in area alla Del Piero. Dribbling secco su Terzi e di sinistro spiazza il portiere rossoblù. Ora è come un lupo famelico. Ogni azione di contropiede bianconera potrebbe finalizzarsi in un goal. Cosa che puntualmente capita al 42° quando Alex raccoglie un bel passaggio di Brazzo e segna il quarto goal. Al 45° Ranieri lo sostituisce con il baby (solo di età, perché lui è già un armadio a quattro ante !) IMMOBILE, fresco vincitore del "Viareggio" che fa così l´esordio tra i "grandi", con la speranza che riesca ad emularli in bianconero. A vederlo mi ricorda Serena con caratteristiche neanche tanto diverse. Augurissimi.

GIOVINCO = o...GIO...MESSI! E´ stato il giocatore in più della Juve questa sera. Una prestazione stratosferica ! Ogni volta che toccava palla creava un pericolo, senza soluzione di continuità. L´unico che anche nel primo tempo ha retto botta ed ha creato occasioni pericolose. Incomincia ad imperversare dopo solo due minuti, lanciando Iaquinta. Al 5° crossa bene ma le nostre punte non raccolgono. Dopo cinque minuti si esibisce in una progressione fantastica fermata al limite dell´area avversaria. Al 23° crossa bene per Brazzo che non raccoglie e al 26° sfiora l´incrocio dei pali con un calcio d´angolo perfetto. Si ripete con un bel cross al 33°, ed al 37° un suo gran tiro è parato da Antonioli. Un minuto dopo offre una palla "goal" ad Alex che sbaglia di testa. Al 40° subisce un fallaccio da Mudingayi che verrà ammonito. Crossa e tira al 44° e 46°. Letteralmente imprendibile ! Nel secondo tempo continua la sua prestazione monstre offrendo al 3° l´assist a Brazzo su calcio d´angolo, per il goal del pareggio. Ma un minuto dopo si ripete partecipando ad una bella azione con Vincenzone e Grygera. Al 6° tira ma Antonioli dice ancora di no. Corre da tutte le parti e si propone anche in difesa. Al 9° smarca Brazzo e al 10° dopo un gran controllo di tacco, in corsa, per controllare un lungo lancio dalle retrovie subisce fallo da Terzi che l´arbitro Damato ammonisce. Al 15° sbaglia un cross, l´unico di tutta la partita. Poi al 18° fa ammonire il terzo bolognese (Zenoni) che per fermarlo ricorre all´ennesimo fallo. Al 21° recupera in difesa e rilancia l´azione (sembra quasi che ce ne siano due in campo ! Incredibile !). Al 26° corona questa super prestazione con il goal del 2 a 1 su passaggio smarcante di Iaquinta. Al 34° non legge perfettamente un contropiede dopo l´ennesima sgroppata e al 42° Ranieri gli fa prendere una colossale standing ovation sostituendolo con DAUD ( un esordio emozionante per il nostro "bomber" del Viareggio). Che dire? Grandissimo Seba !!! Il Seba che tutti noi bianconeri avevamo sognato, considerate le caratteristiche tecniche; ma che avevamo quasi paura di "vedere". Lui così piccolo, sebbene talentuoso. Ora sappiamo che può giocare anche così, e dobbiamo (vero Ranieri ?) sperimentarne solo la continuità. Il suo campionario è immenso ! Come le nostre speranze su di lui ! Grazie per questa sera Seba!

IAQUINTA= Grande volontà e voglia di fare, come al solito. Ma se la squadra non gira, lui non può far molto, come al 12° quando non sfrutta un passaggio di Brazzo. Soffre la fisicità di Britos e la scarsità di palloni giocabili. Nel secondo tempo partecipa alla riscossa fin dal 4° con una bella azione in compartecipazione con Giovinco e Grygera. Al 22° si scatena in contropiede, ma all´ultimo viene fermato da Britos che s´infortuna. Poi eccolo uomo assist per Giovinco al 26° che porterà in vantaggio la Juve. Al 33° tira forte ma il pallone rimpalla su Del Piero e finisce fuori. Tira di poco alto al 39°. Ci prova sempre Vincenzone. E la sua parte non manca mai.

Incameriamo anche questi 3 punti. Dopo il Chelsea e con la squadra in totale emergenza infortuni non si poteva chiedere complessivamente di più. Ma il primo tempo è stato disastroso per l´ennesima volta. E´ ufficiale, abbiamo riperso Tiago ! Si conferma la mediocrità del biondo Poulsen e le amnesie difensive (sempre le stesse Mister, perché ? ). Per fortuna si confermano anche i secondi 45 minuti di grinta e orgoglio, impreziositi questa sera dalla prestazione da ricordare di un piccolo, grande giocatore: SEBASTIAN GIOVINCO. Il tempo dirà il suo reale valore. Ma noi sappiamo che le qualità ce le ha, e questa sera le ha dimostrate tutte e per tutti i 90 minuti.

Commenta le pagelle sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our