Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Lione
Venerdì 07/08/20 ore 21,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. POSTER del 22/03/2009 00:39:52
4 goals, zitti e…a letto !!!

 

Il risultato finale parla chiaro Juve 4, Roma 1. Mi verrebbe da ricordare al “pupone”, questa sera in tribuna come molti altri romanisti ed altrettanti juventini, del gestino che fece qualche anno fa a Tudor in una occasione analoga ma…contraria come risultato ! 4 goals, zitti e…a casa !!! Comunque la partita, soprattutto il primo tempo, non è stata bellissima ! La Juve inventava calcio solo con Giovinco ed era pericolosa solo con Iaquinta, e…Brazzo doveva correre per due. Con un centrocampo nullo in fase di proposizione in Tiago e Polusen, con quest’ultimo che si rendeva leggermente più utile come mero intenditore. Ed una difesa che, abbastanza solida al centro e a sinistra, sulla destra soffriva in Grygera. Poi nel secondo tempo la Juve è stata più efficace ed ha sfruttato tutte le occasioni che gli sono capitate. Vincere a Roma non è mai facile, anche con questa Roma falcidiata dagli infortuni. Ma anche noi non eravamo al completo ! Riconfermiamo la nostra posizione e il posto in Champions.

Ecco le mie personalissime valutazioni.
BUFFON= Esce subito al 2° su Vucinic e un rimpallo lo mette in difficoltà. Poi al 26° para facile un tiro di Vucinic. E’ sicuro in presa alta al 42°. Nel secondo tempo al 2° becca goal da Loria che viene colpevolmente lasciato solo da Brazzo che lo doveva marcare e gira in goal raccogliendo un calcio d’angolo. Poi al 18° esce bene in presa alta e al 20° para un tiro di Montella. Si supera al 35° su tiro di Baptista e al 41° su un altro del giovane D’Alessandro. Mi sembra che stia ritornando il “vecchio” Gigi.
GRYGERA= Incerto e impacciato coma da tanto non si vedeva. Sotto pressione fin dal primo minuto quando sbroglia di testa l’area, è impreciso al 3° con un traversone sbagliato nell’area romanista. Soffre un Ménez non trascendentale, e al 15° compie un fallo evitabile sul francese. Al 17° si ferma assurdamente sulla 3/4 e lascia libero Riise di arrivare sul fondo ed effettuare un traversone sbrogliato in area da un grande Chiello. Al 22° altro fallo su Ménez. Al 38° si fa anticipare da Vucinic che tira pericolosamente con pallone che finisce in angolo in seguito ad una deviazione ancora di Chiello. Nel secondo tempo si riprende un poco e da lui parte il cross che, toccato da Riise, permetterà a Vincenzone di riportare in vantaggio la Juve sul 2 a 1. Poi niente più da ricordare. Nel complesso una prestazione di molto inferiore al suo standard.
MOLINARO= Si conferma un “drago” di fisicità e sufficiente in difesa. Come al solito in fase offensiva sbaglia troppo. Infatti al 4° sbaglia un controllo in fase d’impostazione e la palla finisce fuori. Si ripete al 7° sbagliando un passaggio facile su Giovinco. Al 29° perde palla a centrocampo e Tiago è costretto a fare un fallo d’ammonizione su Baptista. Al 33° invece fa un grande recupero e spezza un contropiede romanista. Nel secondo tempo migliora anche lui e al 6° scodella un bel cross in area giallorossa che Del Piero per poco non raccoglie. Si ripete al 19° con respinta della difesa romanista. Al 24° è costretto a fare fallo su Montella partito in contropiede e l’arbitro Rocchi lo ammonisce. Prestazione complessivamente sufficiente.
POULSEN= Un mediano. Un semplice mediano che da il meglio di se, ma niente di trascendentale, in fase di copertura. Se deve impostare o tenere palla…sono dolori. Se poi gioca in una squadra con un compagno di reparto come…Tiago…allora i compagni debbono lavorare per due. Nel primo tempo traccheggia davanti all’area bianconera e conquista qualche pallone ma niente da ricordare fino al 43° quando in anticipo blocca un’azione della Roma e lancia bene Del Piero, poi fermato dai difensori giallorossi. Nel secondo tempo continua il suo “compitino” e al 20° si fa notare per bloccare un contropiede giallorosso. Non accelera mai, se perde la posizione qualsiasi giocatore avversario gli può andar via…E’ una prestazione senza infamia e senza lode, ed ha giocato…meglio di Tiago !!!
MELLBERG = Insieme a Chiello ha messo la museruola a Vucinic, sofferente alla schiena, ma tecnicamente e fisicamente sempre pericoloso. Attento, concentrato e questa sera anche goleador ( suo il terzo goal bianconero in seguito ad angolo). Al 19° chiude bene su Vucinic e si ripete al 36°. Nel secondo tempo al 22° sale in cielo e raccoglie di testa un cross da angolo di Del Piero insaccando il terzo sigillo bianconero. Olof il vichingo non perde un contrasto o uno stacco di testa. Questa sera non fa assolutamente rimpiangere Nic.
CHIELLINI = in versione “Zorro” a causa della mascherina protettiva del setto nasale recentemente operato. Sta ritornando il più forte centrale d’Italia, Non sbaglia un intervento difensivo e quando c’è da spazzare lo fa con umiltà. Si ricorda una bellissima chiusura su Mènez al 26°. Al 17° salva su Riise colpevolmente lasciato andare da Grygera. Al 46° spazza l’area anticipando tutti. Nel secondo tempo all’8° chiude su Vucinic. Si ripete all11°. Al 17° si proietta in avanti e su angolo, di testa quasi sfiora il goal. Poi ritorna a difendere e lo fa nel migliore dei modi al 40° in perfetto anticipo su tutti gli attaccanti romanisti. Come Gigi, sta ritornando il Chiello che conosciamo.
SALIHAMIDZIC= Ha corso per lui e per Tiago. Per questo non è stato sempre precisissimo, ma la sua utilità nella Juve di questa sera è stata importantissima. L’unico neo è stato quello di aver perso Loria nell’angolo che ha portato al pareggio provvisorio romanista. Per il resto è stato vivo e vitale per tutta la partita. All’8° parte in contropiede ma sbaglia il passaggio per Del Piero. Al 28° raccoglie un cross di Iaquinta e tira di poco fuori. Al 39° surroga Tiago e spezza benissimo a centrocampo una manovra della Roma. Nel secondo tempo continua la sua partita di applicazione sulla fascia destra con continue coperture anche a centrocampo. Prestazione complessivamente importante.
TIAGO= ancora non pervenuto. Sempre in ritardo in fase di riproposizione della manovra e perciò avulso dal gioco. Impalpabile in fase d’interdizione. Al 29° si fa ammonire per fermare Baptista lanciato in contropiede da un errore in impostazione di Molinaro. Al 45° sbaglia un passaggio facile al limite dell’area romanista. Nel secondo tempo l’unica azione accettabile nelle intenzioni, la compie all’8° quando lancia in area Giovinco ma purtroppo il passaggio è leggermente lungo. Al 12° altro errore in rinvio e abortisce un potenziale contropiede bianconero. Non riesce a impostare ne a tenere palla. Al 24° anche Ranieri non ne può più e lo sostituisce con NEDVED che 4 minuti dopo con una “bomba” di sinistro al volo dal limite dell’area giallorossa segna il nostro quarto goal. Grandissimo Pavel !!! Che al 32° fa ammonire Mènez il quale ricorre alla cattive per fermarlo. Ha fatto più lui in 20 minuti che il portoghese per tutto il resto della partita. Ma a che punto è il suo processo di…clonazione ???
DEL PIERO= altra giornataccia per il Capitano. Non ha inciso mai nel match. E’ rimasto fuori dal gioco e non si è mai reso pericoloso tranne che al 16° del s.t.. Al 21° del p.t. viene steso da un difensore romanista ma l’arbitro Rocchi…sorvola. Al 39°p.t. viene falciato anche da Mexes, ma stavolta Rocchi interviene e ammoniste il romanista. Al 43°p.t. viene fermato in contropiede dai centrali gialloblù prima che si avvicini alla porta di Doni. Nel secondo tempo la sua prestazione non migliora e al 7° tira abbondantemente alto. Al 16° l’azione più pericolosa, quando tira a botta sicura, a porta vuota ma Riise salva incredibilmente sulla linea. Al 21° viene ancora bloccato dai difensori romanisti prima di entrare in area. Al 26° sbaglia un disimpegno a centrocampo e la Roma parte in contropiede. Sta attraversando il periodo peggiore della stagione. Alex ti aspettiamo per il rush finale ! Forza Capitano !!!
GIOVINCO= Non è stato quello straripante di domenica scorsa contro il Bologna, ma soprattutto nel primo tempo è stato l’unico ad inventare calcio ed aiutare Vincenzo che si batteva come un leone, e questa Juve non può fare a meno della sua qualità. Al 7° parteo bene in contropiede, ma purtroppo Molinaro sbaglia il passaggio a lui destinato. Al 12° viene steso da Mènez, graziato da Rocchi. Un minuto dopo lancia Iaquinta che sbaglia la chiusura per Brazzo. Al 16° purtroppo sbaglia un passaggio importante per Del Piero dopo una bella azione con Vincenzone. Al 24° viene fermato fallosamente da Loria che viene ammonito, e un minuto dopo tira di poco alto. Al 27° altra bella triangolazione con Vincenzo che è il preludio del goal dell’ex udinese al 34° sempre lanciato da Seba. Al 41° ci prova “il piccoletto” ma tira alto. Nel secondo tempo dal 12° duetta con Alex ma tira tra le braccia di Doni. Poi si spegne e al 26° sul 3 a 1 Ranieri lo sostituisce con MARCHIONNI che si mette a centrocampo e contribuisce a fare possesso palla fino alla fine della partita.
IAQUINTA = Eccolo qui il Vincenzone che da solo fa reparto ! Si fa vedere sempre dai compagni. Lotta su ogni pallone e segna goals pesantissimi ! Di gran lunga il migliore bianconero in campo. Calato completamente nello spirito juventino, ne sta diventando uno degli alfieri più importanti. Impegna la difesa romanista e per poco al 13° non concretizza dopo una bella azione con Giovinco e Brazzo . Al 16° di tacco mette in azione Alex che lancia Giovinco il quale non controllerà il passaggio. Al 27° bellissimo scambio con Seba fermato con difficoltà dalla difesa giallorossa. Un minuto dopo supera tutti e crossa bene per Brazzo che manda di poco fuori. Al 34° segna il primo goal della serata con un gran tiro sul secondo palo dal limite dell’area, dopo aver controllato un bellissimo passaggio smarcante di Giovinco. Al 35° riparte in contropiede ma sbaglia l’ultimo controllo. Nel secondo tempo al 9° raccoglie di testa in area romanista un cross di Grygera alzato da Riise e insacca il secondo goal suo e della Juve. Al 12° si fa vedere in difesa e su calcio d’angolo salva di testa la porta di Buffon. Al 21° fa ammonire Riise che lo ferma fallosamente. Al 42° e 45° parte in contropiede e per poco non concretizza l’ultimo passaggio per Alex. Prestazione da incorniciare. E’ convinto e determinato. Fisicamente è al 100%. Sarà difficile per David e Amauri, quando avrà recuperato dall’infortunio, togliergli il posto in squadra.

Questa squadra lotta sempre fino alla fine e sembra sopperire anche alle carenze sempre più evidenti ed ai “corpi estranei” sempre più visibili. Ragazzi, servono come il pane giocatori come Thiago Motta, Palombo, D’Agostino (tanto per citare quelli più abbordabili per le…tasche di questa “farsesca” proprietà !!!). Fa veramente rabbia vedere come, anche dopo Farsopoli, questa squadra, con gli innesti giusti possa valere molto di più. Intanto confermiamo il nostro tranquillo posto per l’Europa anche per il prossimo anno e restiamo alla finestra.

Commenta le pagelle sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our