Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Atalanta
Domenica 19/05/19, ore 20,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. NOLA del 08/08/2009 01:02:42
Affondati dal sottomarino

 

Juventus- Villareal, 7/08/2009 stadio Arechi di Salerno

Ottava amichevole estiva dei Ferrara-boys al cospetto di una squadra che gioca a calcio. Quadrata, messa ottimamente in campo e per nulla disposta a fare da sparring per la festa.

Comincio con una premessa, ritengo che non fossimo fenomeni dopo aver battuto (a tratti annichilendolo) il Real Madrid, ritengo che non siamo degli "scappati di casa" ora, anzi, sono dell’idea che una legnata di questo tipo a 16 giorni dall’inizio del torneo aziendale sia oltremodo salutare. In primis perché mi sembrano chiari i problemi di ordine tattico venuti fuori da Salerno, in secundis perché la stampa specializzata ha tirato a campare per tutta l’estate saltando sul carro del “LA JUVE E' TORNATA”. Piano con le fanfare signori, il cartello lavori in corso é ancora ben visibile!
Detto questo ricorderei comunque, anche ai pessimisti cronici, che Lippi primo inanellò nella preparazione estiva una sequela di figuracce ancor oggi ineguagliate: calma e gesso quindi.

Ciro schiera l’ormai canonico 4-3-1-2 ma nel primo tempo non c'è praticamente partita, troppa la differenza di ritmo, fraseggio e occupazione degli spazi da parte delle due squadre: semplicemente una gioca con il pallone e l’altra annaspa dietro alle magliette gialle!
Il tutto spiegabilissimo. Un modulo come il 4-3-1-2 impone sostanzialmente un grosso lavoro ai tre della mediana soprattutto quando, come stasera, il trequartista e le punte non accorciano mai la squadra nel non possesso e non "filtrano" niente. Del Piero non pervenuto e Trezeguet inizialmente volitivo ma mai imbeccato. Hanno "trotterellato" per 45 minuti lasciando peraltro Giovinco (discreta comunque la sua prova), a fare da collante tra due reparti apparsi chiaramente spaccati. Questione unicamente di condizione e Alex e David attualmente sono ai minimi storici.

Sulla mediana lo stesso discorso. Camo ha semplicemente tirato il fiato mentre Marchisio è apparso il più indietro della truppa: in queste condizioni si è andati incontro ad un probabile massacro preparato nel primo tempo e deflagrato nella ripresa. Melo si è trovato così costantemente infilato nel mezzo dai tagli dei centrali del Villareal, dotati infatti di grandissimo palleggio e di predisposizione al fraseggio, ed in questa situazione il brasiliano è stato letteralmente travolto.
Va anche ricordato comunque come abbia un'altra volta dimostrato certi errori in fase di ripartenza dell'azione, intestardendosi in dribbling quando la squadra sale o cercando il colpo ad effetto...mah!

In difesa le cose peggiori, figlie delle continue ondate gialle che arrivavano da tutte le parti, l'unico a salvarsi nel marasma generale è stato a mio modo di vedere Legrottaglie, autore anche di un paio di sortite in avanti su angolo. Cannavaro (peraltro beccato spesso dal pubblico) ha retto spesso nelle marcature ma negli 1 vs 1 e sulle palle inattive é stato semplicemente ridicolizzato.

Nella ripresa cinque minuti cinque di ardor, immediatamente spenti dal raddoppio di Nilmar, ma va comunque segnalata un minimo di profondità in più della squadra, non fosse altro che per la ovvia maggior mobilità di Amauri-Iaquinta rispetto a Delpiero-Trezeguet.

Tra le altre note segnaliamo l'esordio con la nostra maglia di Martin Caceres, alla prima apparizione Ferrara lo schiera esterno al posto di Zebina. Buone alcune chiusure negli 1 vs 1, ma 4/5 volte fuori posizione e tagliato fuori da sovrapposizioni e inserimenti da dietro. Due gol sono venuti dalla sua parte, ovviamente rivedibile. Sembrerebbe più centrale che esterno.

Non c'è molto da analizzare né da fasciarsi la testa, é pur sempre calcio d'Agosto e dagli errori si impara. C’è, ripeto, da prendere questo ceffone nella maniera giusta, continuando a teneri gli occhi bassi e a lavorare.

Ho visto, letto e sentito troppa euforia quindi questa batosta la ritengo salutare. Questa Juventus è ben lontana dall'invincibile armata del 2005/06
sia come Società, sia come parco giocatori. In questo senso farsopoli è ben lontana dall’essere finita.

Commenta l'articolo sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our