Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Domenica 18/04/2021 ore 15,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di N. REDAZIONE del 04/10/2014 07:49:01
Analasi di Atletico Madrid-Juventus

 

A distanza di qualche gorno dal termine della partita del Vicente Calderon, dopo aver letto sui giornali e sul web di tutto su tale partita, dopo aver ascoltato i cosiddetti "esperti" un pò su tutte le reti nazionali, vogliamo brevemente tornare, a mente fredda, a scriverne in merito, per dare ai nostri lettori considerazioni un pò differenti, sperando, almeno stavolta, di non scatenare la solita ridda, stucchevole, di commenti "partigiani", di post tutti uguali che vanno dal "moriremo tutti con Allegri", al "vergognatevi vedovelle di Conte", che si commentano da sole per l'insipienza, l'inutilità e la stupidità intrinseche.

Innanzi tutto vorremmo fa notare a chi si è meravigliato del gioco e dell'atteggiamento complessivo, in campo ed in panchina, dei Colchoneros, che l'Atletico ha sempre giocato così, ha sempre agito così, anche la scorsa stagione, durante la quale spesso avevamo fatto notare le cose ed altrettanto spesso ci eravamo visti rispondere che tali osservazioni erano faziose, tendenti a difendere l'allenatore della Juve piuttosto che a dare i giusti meriti a quello dell'Atletico. Ci fa piacere notare che le nostre osservazioni di qualche mese fa oggi sono abbastanza condivise. Dicevamo: l'Atletico ha sempre giocato così, solo che quest'anno lo si conosce meglio ed in vero pare pure meno forte rispetto alla passata stagione, basti pensare al fatto che Mandzukic e Ansaldi non paiono certo al livello di Diego Costa e di Filipe Luis, per non parlare del fatto che in porta non c'è più Courtois.

Poi vorremmo far notare che l'unica vera azione da gol, tramutatasi in gol, è nata da una situazione in cui una singola giocata ha infranto lo scacchiere tattico bloccatissimo imposto dai due allenatori, ovvero quando Tiago (incredibile a dirsi...) ha creato la superiorità numerica a centrocampo che ha fatto saltare le marcature, portando Juan Fran al cross e quindi ad avere una situazione di due contro due in area, situazione di cui ha approfittato Arda Turan; questo per dire che in Europa la velocità di esecuzione abbinata alla tecnica determina la differenza, sempre, anche nel singolo caso.

Facciamo notare che il 3-5-2 di Allegri funziona benissimo nel momento in cui Marchisio riesce a dare equilibrio ai centrali difensivi, ovvero quando gli esterni della difesa a tre si applicano in appoggio agli esterni alti di centrocampo; ciò permette agli interni di centrocampo di fare, appunto, gli interni, ovvero di comportarsi tatticamente come se fossero interni classici di un 4-3-3 o di un 4-5-1.

Facciamo notare che il rientro di Pirlo, che ha caratteristiche ben diverse dal Principino, potrebbe variare questo equilibrio ad oggi perfetto, per cui le vie da seguire saranno sostanzialmente tre:
Allegri cambierà schema (4-3-1-2 ?); Allegri manterrà il 3-5-2 con Pirlo titolare, per cui gli interni dovranno tornare a svolgere i ruoli di copertura e di appoggio agli esterni di centrocampo, come succedeva l'anno scorso con Conte in panchina; Allegri manterrà il 3-5-2, ma anche l'attuale 11 titolare, ovvero Pirlo siederà in panchina, cosa che Allegri fece anche in rossonero, quando non riuscì a dare i giusti equilibri ad un centrocampo con Pirlo titolare e quindi si continuerà esattamente come oggi, ovvero con Marchisio play basso al suo posto.

Fatto notare tutto quanto sopra descritto, concludiamo dicendo che ad oggi è prematuro dare sentenze apocalittiche sulla "Juve europea di Allegri", come erano prematuri i giudizi gaudiosi sulle cinque vittorie di fila in apertura della Serie A. Quel che è certo è che da oggi in poi si comincerà a capire veramente quale sarà l'andazzo della stagione e se ci saranno volontà, capacità e disponibilità a creare un calcio nuovo (il 4-3-1-2? il 4-3-3? Altri schemi tattici?), oppure se si proseguirà affinando ulteriormente un 3-5-2 che con Marchisio play basso sembrava aver trovato la cosiddetta quadratura del cerchio.

La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con coi sul nostro forum!

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our