Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Sampdoria
Domenica, 26/09/21 ore 12,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di E. LOFFREDO del 31/10/2014 16:07:51
La tattica dei falli

 

Non sapremmo dire quante volte abbiamo visto Carlos Tevez subire falli anche brutti e rialzarsi senza fare scenate. L'unica reazione a cui abbiamo assistito è uno sguardo verso l'arbitro come a dire: "questi sono falli pericolosi, come fai a non ammonire?" oppure "perché non fischi un intervento del genere?" . Come lui tutta la squadra subisce spinte, pestoni, gomitate e via discorrendo che molte volte gli arbitri non sanzionano. Capita anche, come nell'ultima partita con il Genoa, che i giocatori bianconeri subiscano cartellini che sono discutibili e senza uniformità di giudizio quando ricevono gli stessi o peggiori interventi.

È questa tutta una serie di atteggiamenti che accrescono negli avversari la consapevolezza di impunità e rappresenta un lasciapassare per "contrasti" che possono anche cagionare infortuni ai giocatori della Juventus. L'arbitro per conto suo trovandosi in ambienti sempre pronti a protestare già dal campo per le decisioni che sono a favore della Juventus, matura una ritrosia a intervenire nel punire il gioco scorretto contro i bianconeri. Di questo ne sono consci anche in società, lo dimostrano le parole di qualche settimana fa di Nedved (lo aveva capito già quando giocava): «questo influisce anche sull’atteggiamento degli arbitri che capita abbiano paura di darci qualcosa a favore».

Anche il non protestare di Buffon e compagni però favorisce ciò. Anche se qualche tesserato di altre società (De Sanctis) dice diversamente, degli undici in campo, il solo Lichtsteiner è solito avviare una dialettica con la terna arbitrale per manifestare il proprio dissenso. Il buon Stephan a volte esagera, ma in questo calcio, nell'habitat italiano del pallone – quello che conosce solo il sospetto contro la Juve -, i compagni di squadra farebbero bene a imitarlo e a farsi sentire più spesso con il direttore di gara. Con i dovuti modi certo, ma è non è più caso di subire botte da orbi, facendo spezzettare continuamente il gioco e per di più uscirsene dal campo con più cartellini degli avversari.


La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con coi sul nostro forum!

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our