Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Lazio
Sabato 06/03/2021 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Eventi di L. BURZIO del 20/07/2017 16:15:21
Mattia DE SCIGLIO

 

Il miglior De Sciglio si è vesto cinque anni fa sotto la guida di Max Allegri, quando il ragazzo era ancora una giovane promessa rossonera e di lui si parlava molto bene, sia nell'ambiente milanista che in Nazionale, dove Mattia giocava ancora con la maglia dell'Under 21.
Dopo il primo periodo tra i professionisti quel talentino con la maglia rossonera si è perso e poco a poco le sue prestazioni sono diventate sempre più scadenti fino ad arrivare alle ultime annate, dove è stato davvero deludente pagando anche il fatto di giocare in un Milan scarso.

La Juventus però crede che quel talentino visto un lustro fa possa tornare ad essere un giocatore importante e dopo una trattativa dall'esito scontato, la società bianconera ha raggiunto l'accordo con il Milan per l'acquisizione del cartellino di De Sciglio sborsando ben dodici milioni e mezzo di euro più mezzo di bonus e garantendo al giocatore un contratto fino al 2022.

Quello di De Sciglio non è certo il nome altisonante che si aspettavano i tifosi della Juventus dopo la rescissione di Dani Alves e la cessione (proprio al Milan) di Bonucci, ma la speranza è che Mattia faccia ricredere i suoi nuovi tifosi con prestazioni degne della maglia bianconera, in un ruolo difficile e dispendioso dove fino alla passata stagione giocavano giocatori del calibro di Dani Alves, Lichtsteiner ed Alex Sandro.

De Sciglio è nato nel 1992 a Milano e salvo una stagione passata nelle giovanili del Cimiano ha legato il suo nome al Milan con il quale ha iniziato a giocare all'età di dieci anni, trovando nel 2011 la prima convocazione con la squadra maggiore e diventando uno dei terzini italiani più promettenti, mettendosi in mostra anche con la maglia della Nazionale U19, U20 e U21.
Dopo l'esperienza con gli azzurrini viene convocato anche nella nazionale maggiore, con la quale fino ad oggi può vantare trentuno presenze nelle quali non ha segnato nessun gol e non ha vinto alcun trofeo.
Anche con la maglia rossonera (con la quale ha giocato centotrentatrè partite) non ha incrementato notevolmente il suo personale palmares che ad oggi vede solamente una Coppa Italia Primavera e due Supercoppe Italiane, di cui l'ultima vinta proprio contro la Juventus.

Il ruolo naturale di De Sciglio è quello di terzino, anche se nasce come difensore centrale, e la sua miglior qualità è quella di riuscire a giocare senza problemi sia sulla fascia destra, che su quella sinistra, dove può essere importante sia per giocare dall'inizio che per sostituire qualche compagno in un ruolo che richiede molte energie, una buona tecnica e soprattutto tanto sacrificio.

La speranza è che la maglia della Juventus restituisca al giocatore la voglia di un tempo e soprattutto che il ragazzo si ambienti velocemente a Torino per provare a dare una mano ai suoi compagni e dimostrarsi all'altezza di indossare una maglia prestigiosa come quella della Juventus

Benvenuto Mattia!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our