Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Sabato 15/12/18, ore 20,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di M. LANCIERI del 12/01/2018 07:59:15
La VAR è una cagata pazzesca

 

Partiamo dalla fine. Io sono totalmente d’accordo con Simone Inzaghi: per dirla alla Fantozzi, la VAR è una cagata pazzesca. E non mi importa se ormai tutto il calcio che conta sembra indirizzato in quella direzione: una tecnologia che elimina l’essenza di uno sport non può essere altro che una cagata pazzesca.

Il calcio è (anche se tra un po’ dovremo usare il passato) l’unico sport, tra quelli più diffusi, in cui il culmine dell’emozione si condensa(va) in un momento: il gol. Ci sono tanti altri sport di squadra molto seguiti, quali il basket, il football americano, il volley, il rugby, e ciascuno di essi ha peculiarità che li rendono “migliori” degli altri, per chi ne è appassionato. Ma se ci chiediamo perché pensiamo che il calcio sia “migliore” degli altri sport, la risposta è scontata: perché nel calcio c’è il gol, la sublimazione di tutte le emozioni, il momento catartico della “battaglia” per cui tanto abbiamo sofferto, il momento topico della partita. Certo, può capitare anche nel basket il finale punto a punto, con il tiro da tre sulla sirena, così come può esserci la meta allo scadere che regala la vittoria ad una squadra di football o di rugby, ma il gol può arrivare in qualsiasi momento, dopo dieci secondi come in pieno recupero, ed è sempre un’emozione indescrivibile.

Una tecnologia che trasforma l’emozione del gol nella sensazione che si prova stando in fila in posta è, per forza di cose, una cagata pazzesca. Ed è ancora più spiacevole scoprire che anche in Inghilterra, patria del calcio, se ne stia valutando seriamente l’introduzione, con tanto di esperimenti in partite ufficiali: proprio gli anglosassoni, che ci hanno sempre insegnato ad accettare le decisioni arbitrali avverse alla stessa stregua di un palo o un rimbalzo sfortunato, ora stanno per allinearsi al popolo che “perde le guerre come fossero partite di calcio e le partite di calcio come fossero guerre”?

Per tornare in Italia, cos’è cambiato dall’introduzione della VAR? Ci sono meno errori arbitrali? Chi se ne frega? Per chi ha una cultura sportiva, dovrebbe equivalere al fatto che si colpiscano meno pali. Si diceva che con la sua introduzione avremmo però assistito a meno polemiche: esattamente la stessa balla che ci raccontarono 12 anni fa, quando eliminarono dal calcio i grandi peccatori Moggi e Giraudo. Eppure, a leggere e sentire i soliti noti, non è cambiato niente. La Juve ruba, gli juventini non sono degni di campare, gli arbitri sono sponsorizzati dai proprietari della Juve, la classifica è falsata, chi sbaglia a favore della Juve deve essere fermato. Per non parlare delle minacce di morte o di violenza sui familiari subite da chi, neppure juventino (come il laziale Cruciani), si azzarda ad esprimere un’opinione contraria al “sentimento popolare”.

E allora a cosa serve questa VAR? Forse a fare sentire più importanti i personaggi come Caressa, che ormai più che opinionisti sportivi sembrano notai alle prese con codici e codicilli, che vanno in brodo di giuggiole quando possono dedicare ore di trasmissione alla spiegazione delle nuove regole per applicare altre regole. Questo è sport? Questa è passione? A me pare solo una cagata pazzesca.


La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!





 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our