Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Domenica 27/09/2020 ore 20.45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di N. REDAZIONE del 02/09/2020 11:11:54
Suarez si o no?

 

Di F. Del Re e Crazeology

In questa anomala estate di calciomercato il balletto delle punte in casa Juventus è quello che attira maggiormente l’attenzione fra i tifosi e addetti ai lavori.

Tra i nomi più gettonati negli ultimi giorni, troviamo Luis Suarez, in uscita dal Barcellona, e Edin Dzeko, il campione e capitano giallorosso. La prima cosa che ci viene di far notare è che probabilmente entrambi andavano presi dieci anni fa, quando effettivamente spostavano equilibri ed avevano un'intera carriera davanti agli occhi. Ma oggi? Ha senso investire, denari e programmazione, quindi tempo, su un 33enne o su un 34enne?
Perché oggi come in passato quella di puntare sul caro, affidabile, sicuro, vecchione d'esperienza è una decisione che affonda le radici nella storia della Juve, sin dai tempi di Altafini fino ad arrivare a Ronaldo, che comunque sarebbe l'unica eccezione che conferma la regola. La Vecchia Signora, i Coman, li manda ad alzare Champions League altrove, difficilmente investe tempo e denari su giocatori simili.

Luis Suarez comunque, a livello tecnico, è sicuramente il migliore della rosa di centravanti emersa recentemente sulla stampa. A livello fisico e professionale, invece, non c'è paragone con Dzeko, che però è un anno più vecchio. Da un punto di vista tattico, invece, Suarez non è la punta di peso che tiene alta la squadra, non è il partner ideale per Ronaldo, men che meno il centravanti che si sbatte in fase difensiva per permettere a Ronaldo e/o a Dybala di non applicarsi in questa fase. Insomma: se gran vecchione doveva essere forse sarebbe stato meglio prendere Dzeko, che invece possiede tutte queste caratteristiche.

Già un tridente Dybala-Dzeko-Ronaldo sarebbe stato ardito da sostenere, figurarsi uno con Suarez al posto del bosniaco, inoltre, a livello gestionale, Dzeko forse avrebbe accettato il ruolo di prima riserva di Ronaldo e Dybala, che nel quadro tattico emergente dai primi allenamenti di Pirlo sarebbero la coppia di titolari appoggiati da Kulusevski in qualità di trequartista o di ala destra, Suarez pensiamo proprio di no, non sembra giocatore da compromessi, ma sarà comunque il campo a confermare o meno questa ipotesi.

Andando oltre c'è da precisare che completare l'attacco comprando un 33enne quando abbiamo già un 35enne in rosa è forse un azzardo. Ancor più, paradossalmente, se i due in questione sono fortissimi, perché poi quando li dovremo sostituire, a breve fra l'altro, ci troveremo a dover coprire due falle enormi, con la squadra che fra l'altro si sarà abituata ad appoggiarsi su due fuoriclasse che poi non ci saranno più.

Si discute anche del fatto che sia stato proprio Ronaldo a chiedere un certo tipo di attaccante. E l'ingerenza del portoghese andrebbe anche bene, perché CR7 è competente e se non altro sa come si vince, pensiamo però che egli suggerisca soltanto la linea generale da seguire, ovvero che la squadra necessiti di un certo tipo di attaccante, non certo un determinato attaccante, tanto meno con caratteristica insindacabile che abbia la carta d'identità cin minimo 33 primavere contate. Anche perché di fondo la Juve sa che questo è probabilmente l'ultimo anno di Cristiano, al massimo il penultimo, per ciò vuole vincere il più possibile, quindi quest'anno, dove può, tenta di contrattualizzare giocatori pronti, i cosiddetti uomini di esperienza, una strategia sicura, ma miope, una strategia conosciuta, ma che in campo europeo ha prodotto 24 anni consecutivi di fallimenti.

Seguiremo l’evolversi delle trattative e ovviamente le risposte del campo.

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook!

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!










 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our