Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Domenica 17/01/2021 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di M. ROCCA del 08/01/2021 13:36:28
HAPPY NEW YEAR

 

Felice anno nuovo, sperando che tutti riescano a percepire una immagine positiva di nuovo.
Il 2020 si è chiuso con la sguaiata sentenza Forzanapoli che determina oramai l’impossibilità di chiamare Giustizia in Italia quello che è diventato un rito triviale che a seconda dell’imputato modifica senza più ritegno alcuno il Diritto in rovescio. Una virtù sudamericana la definirei non avessi il timore di offendere i sudamericani.

Calcisticamente Il 2021 è cominciato a spron battuto, partite ogni tre giorni, poca preparazione, in balia del COVID: roba da pazzi! In tutto questo ci si sta assestando, tutti i nodi cominciano piano piano a venire al pettine, la qualità e le qualità delle singole squadre cominciano a fare capolino. Chi ha anticipato, aveva dei vantaggi di amalgama, di preparazione, di riposo, di moduli e gioco già assimilati ma poi nella sostanza ha lacune inizia a faticare, chi ha come la Juventus ha intrapreso un cammino virtuoso che inizia ad essere confortato da un embrione di gioco risale. Con tutta la fatica del momento storico degli alti e bassi fisiologici, delle anomalie di questo campionato che si nasconde in realtà in un agglomerato di ALLENAMENTONI, con una condizione fisica non ancora compiuta, contro la resistenza di una parte preponderante della tifoseria viziata nel superfluo e troppo spesso distratta o amorfa sul vero valore dello Spirito Juventino.

Quello Spirito GLMDJista che coltiviamo noi ultimi quattro gatti (a cui non piacciono i ratti).
Anno nuovo vita vecchia: nella partita col Milan dopo aver assistito alla impunità sistematica di Theo che almeno in tre occasioni meritava l’ammonizione, aver subito un pareggio viziato palesemente da un fallo in partenza su Rabiot con il grottesco silenzio dello “Juventino” Orsato al VAR, abbiamo subito le insinuazioni in malafede dei soliti Media ciarlatani che invocavano un secondo giallo a Bentancur per un normalissimo fallo di gioco. Ça va sans dire

Una partita che porta tre punti pesanti, ma voi sapete che a me per ora ed in questa competizione non sono un parametro che mi trastulla. Mi toglie ansia in proiezione Champs lo stabilizzarsi di lentissimi progressi della squadra verso il giuoco del calcio.
L’inserimento dei “nuovi” inizia a progredire significativamente: Morata, Chiesa e McKennie sono già tre di noi, con tutta la loro vervè e i loro difetti, e presto lo saranno anche gli altri. Rabiot ha bisogno di giocare con continuità per uniformare strapotere fisico e tecnica con la consuetudine e la distribuzione della prestazione. Difensivamente è dove abbiamo ancora da lavorare, ma fiducia nel “Maestro”, il peggio è passato.

Nel merito del resto della competizione, in quest’ultima giornata spiccano i tonfi dei ratti a Marassi contro la Samp e dei ciucci, in casa, contro i modestini (ma organizzati e propositivi) dello Spezia. Ottimo fino a qui il cammino della Roma, forse Fonseca ha trovato la quadratura del cerchio, interessantissimo Villar, sontuoso Mkhitaryan: è ora di battere una delle prime in classifica!
Occhio all’Atalanta, che sta tornando, oltre ogni aspettativa il Benevento ed il Verona.
Sotto è bagarre a chi fa peggio, per ora, si distinguono Crotone, Parma, Torino e Cagliari. Auguri.

La nostra pagina facebook

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our