Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Roma
Domenica, 17/10/21 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di L. BURZIO del 19/08/2021 09:33:25
KAIO JORGE

 

In un'estate dove a farla da padrona sono stati l'europeo e i giochi olimpici di Tokyo e proprio quando i dirigenti della Juventus sembravano essere comodamente stesi al sole su qualche yatch, ecco arrivare il primo acquisto bianconero di questa sessione di calciomercato. Si tratta di Kaio Jorge, calciatore brasiliano nato nel 2002 che arriva alla Juventus a titolo definitivo per circa tre milioni di euro e che si legherà ai colori bianconeri per ben cinque stagioni.

Sconosciuto ai più nel pamorama calcistico europeo Kaio Jorge Pinto Ramos nasce ad Olinda, in Brasile, da padre ex calciatore; fin dai primi calci indossa la maglia del Santos con cui fa tutta la trafila delle giovanili prima di esordire in prima squadra ed ottenere anche la titolarità nell'ultima stagione, quando è anche protagonista di gol molto importanti come quello all'Indipendente che regala alla sua squadra la vittoria della coppa del sudamerica.

Kaio Jorge in campo si colloca nel ruolo di attaccante centrale e può giocare sia come punta in un 4-3-3, sia come riferimento offensivo in un 4-2-3-1 che in questo momento sembrano essere i due schemi su cui sta lavorando Massimiliano Allegri per la stagione che verrà. Con 182 centrimetri per 72 chilogrammi, ha un fisico asciutto e longilineo e questo gli permette di essere molto veloce soprattutto nel breve e negli scatti palla al piede in cui mette in mostra anche una buona tecnica individuale che però deve essere bravo a mettere a disposizione dei suoi compagni. Oltre le spiccate abilità nelle situazioni di contropiede tra i pregi di Kaio c'è anche una discreta bravura nel gioco di sponda e nel battere le punizioni da vicino con il piede destro mentre quello che ancora sembra mancare è un pizzico di astuzia e di cattiveria sotto porta ma queste situazioni si possono migliorare solamente con l'esperienza e prendendo confidenza con un calcio, quello europeo, completamente diverso da quello sudamericano. Altro particolare su cui dovrà lavorare è lo scarico rapido della palla visto che in alcune situazioni di gioco è parso troppo innamorato del pallone e questo nel campionato italiano potrebbe essere un problema.

Sicuramente non partirà davanti nelle gerarchie e dovrà farsi le ossa e conquistarsi con fatica il posto in squadra, ma se avrà voglia di lavorare le premesse sembrano essere buone visto che parliamo di un giovane che ha stupito il Brasile e che ha ancora ampio margine di miglioramento. Insomma, numero 21 sulle spalle, testa bassa e lavorare!

Bem-vindo, Kaio Jorge!

Iscriviti alnostro Gruppo Facebook!

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul forum!









 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our