Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Malmoe
Mercoledì, 08/12/2021 ore 18,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di P. CICCONOFRI del 10/11/2021 08:34:10
In Italia si chiacchiera, altrove si cresce!

 

La Premier League va verso i 6 miliardi di proventi da diritti tv esteri: dieci volte la Serie A. Solo questo dato dovrebbe far riflettere sulla competenza e sui risultati raccolti dalle nostre istituzioni sportive. Un dato che dovrebbe spingere a lavorare sodo per recuperare il terreno perso. Appeal commerciale che, ovviamente, va di pari passo con l'impoverimento tecnico: nell’ultimo anno hanno abbandonato la Serie A Cristiano Ronaldo e Romelu Lukaku, evidenza di come anche i grandi campioni si allontanano dal nostro calcio. E siamo sicuri che ne seguiranno altri.

In questo contesto, sempre più deprimente, Gravina e Dal Pino parlano con sufficienza della SuperLega, magari solo per una sviolinata al presidente UEFA, o magari solo per mantenere il consenso tra i sempre più numerosi antijuventini. Ma così sviano da quello che è il vero problema. Vista la situazione, non sarebbe opportuno per il presidente della FIGC e per il presidente della Lega, anziché proporsi come tifosi che fanno chiacchiere da bar, lavorare ad un sistema che permetta di crescere di pari passo agli altri campionati?

Occorre recuperare credibilità, ma questo non accade se non c’è la volontà di cambiare un sistema che si regge su contenuti vacui (le chiacchiere da bar) e non sulle qualità tecnica, sportiva e agonistica del campionato italiano. Occorre avere il coraggio di portare avanti un cambiamento innanzitutto culturale, evitando di confondere il merito con le urla di qualche vip su tv e social, che additando "il sistema" o presunti errori arbitrali vogliono rappresentare sé stessi come i Robin Hood di chi non vince mai.

Occorrerebbe liberarsi da poltronati che non sono in grado di portare a questo cambiamento perché troppo fossilizzati su un sistema di condizionamento dell’opinione pubblica che è oramai fallito. Il coraggio deve essere quello di tutti coloro che denunciano lo stato pietoso cui hanno portato uno sport che, solo qualche anno fa, era il fiore all’occhiello della nostra nazione.

Forse è già tardi, sicuramente è assurdo non affrontare il problema proteggendosi dietro argomenti nazional popolari alla cui base c’è comunque un fallimento.

Iscriviti alnostro Gruppo Facebook!

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul forum!










 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our