Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Verona
Domenica, 06/02/2022 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di P. CICCONOFRI del 20/12/2021 15:36:19
Cosa rischia la Juve?

 

Il titolo di questo pezzo ricalca quello che è un tormentone che fa ironia dell'informazione sportiva e non solo. I lettori vengono catturati dal titolone solo se intravedono il nome Juventus (meglio se corredato da qualche immagine con la maglia bianconera) nella sua eccezione negativa, scartando tutto il resto alla voce "non interessa". Un sistema collaudato negli anni che non tenta più nemmeno di nascondersi. Ma cosa è successo negli ultimi giorni? Perché nella foga di selezionare solo alcuni argomenti si perde tutto il resto?

Indagare sulla Juve attira i riflettori
Lo ha di recente affermato Palamara, ma per noi juventini non è altro che una conferma. È anche noto che laddove l'antijuventinità è uno stile di vita, i toni si alzano ancora di più e Napoli, con il suo stuolo di tifosi in divisa ed in toga occupa sicuramente il primo posto. Vogliamo fare qualche nome? Pecoraro, Cantone, Maresca, Santoriello, Visone, Verdoliva, Gianoglio. Se cercate i loro nomi su Google, i primi risultati saranno quelli che li accostano alla Juventus per le loro prese di posizione a vari livelli. Non so se è una medaglia al valore, ma sicuramente fa curriculum.

Il caso Salernitana e la doppia proprietà
In Italia non sarà mai desueto il detto "finirà a taralluci e vino", e se non avete capito di cosa si tratta ne abbiamo un esempio che lo farà comprendere. La Salernitana di Lotito e la Lazio di Lotito da regolamento non avrebbero potuto gareggiare nello stesso campionato, ma di deroga in deroga, siamo arrivati alla fine del girone di andata della massima serie senza trovare rimedio (semmai qualcuno lo avesse mai cercato). Addirittura nell'ultima assemblea di Lega, tutte le squadre di Serie A hanno votato per far ottenere alla Salernitana una deroga fino a fine campionato! Avete letto bene, i club di Serie A, stanno programmando una retrocessione assistita della Salernitana che magari, con un'altra deroga, otterrà anche il paracadute. Tutto molto bello, non capisco veramente come questo campionato, dove regna così tanto amore e collaborazione, stia letteralmente scomparendo.

Lo scudetto assegnato senza pagare gli stipendi
Storia nota, lo scorso anno l'Inter, in grave difficoltà economica, ha beneficiato delle famose deroghe ad hoc della FIGC per il dilazionamento degli stipendi dei calciatori. Il 16 febbraio 2022 scadranno i termini per il pagamento degli stipendi 2021. Nell'ultima riunione di Lega Barone (Fiorentina) ha convinto la maggioranza a votare per il no alla proroga, quindi, chi pagherà in ritardo sarà penalizzato! O almeno così dovrebbe essere. Da qui il battibecco tra Marotta e Barone che sembra aver affermato: «Qui ci sono club che non rispettano le scadenze e con i soldi risparmiati fanno il mercato». Grave offesa per l'esponente interista che ha minacciato querela! Ma siamo davanti ad una verità talmente palese, che dovremmo essere noi tifosi i principali offesi da questa situazione, noi che paghiamo per vedere un calcio che sceglie di adottare misure che favoriscono una sola realtà a danno delle altre.

Il caso Suarez
Da qualche giorno la giustizia sportiva, con rammarico, ha dovuto comunicare che non ci sono elementi, allo stato attuale, per procedere contro la Juventus e i suoi dirigenti. La Procura Federale ha ufficialmente archiviato il caso accompagnandolo con questa nota: «nessuna prova per condotta illecita».
Non sono emersi elementi sufficienti per ritenere provate condotte illecite. Lo scorso anno, per giorni interi, tutti i quotidiani nazionali hanno dedicato intere prime pagine con questo presunto scandalo bianconero; i TG ne hanno parlato per giorni nell'ora di punta, mostrando le registrazioni dell'esame del giocatore, pubblicando le intercettazioni che dovevano essere coperte da segreto istruttorio ecc. Oggi, dopo l'archiviazione, nessuno ha sentito il bisogno di rettificare la propaganda antijuventina; è stato un esercizio impegnativo trovare l'angolino della pagina dove è stata riportata la notizia. Se a qualcuno sembra corretto questo modo e questo sistema di fare giustizia attraverso l'uso di media compiacenti, si auguri di non trovarsi mai ad essere giudicati nello stesso modo. Vero Varriale?

L'aumento di capitale della Juventus
La frase più letta sui social a tal riguardo, negli ultimi giorni, è stata: "allora la Juve non fallisce in più!" In realtà, l'aumento di capitale della Vecchia Signora non è mai stato in dubbio perché EXOR, con nota ufficiale, aveva già comunicato che avrebbe sottoscritto le quote non recepite dal mercato. I media, complici l'ignoranza generale e quella voglia di vedere la Juve in difficoltà, hanno giocato a far pensare che i contenuti di una comunicazione obbligatoria, resa pubblica per legge essendo la Juve una società quotata in borsa, potevano mettere in dubbio l'operazione arrivando a conclusioni tragiche per la Juventus. Qualcuno si è addirittura spinto a paragonare la situazione della Juventus a quella dell'Inter. Veramente sorprendente. La Juventus, società patrimonializzata e garantita ha appena sottoscritto un aumento di capitale di quattrocento milioni, l'Inter, con patrimonio netto negativo (ma non solo), deve pensare a come coprire un bond, emesso per coprire altre perdite, di ben 397 milioni. Vi sembra la stessa cosa?

Il caso plusvalenze
Chiunque legga in questo momento la parola plusvalenza pensa alla Juve. Come sempre accade, processo mediatico e campagna a tappeto su tutti i media nazionali, volta ad enfatizzare in modo negativo il mondo bianconero. Succede poi che un ex attaccante del Napoli, un certo Luigi Liguori, dalle pagine di Repubblica, fa una bella denuncia sulla gestione dell'affare Osimhen e del suo passaggio dal Lille alla società campana e a nessuno interessa. L'obiettivo, come abbiamo imparato negli anni, non è fare giustizia e risolvere un problema che coinvolge tutto il nostro calcio, ma condannare la Juve. Sapete poi che a Torino c'è un magistrato che sembra occuparsi solo della Juventus? In realtà non è il solo intraprendente in tal senso; ricordate Guariniello? Si chiama Gianoglio, aveva già provato, senza successo, per lo stesso reato a condannare la Juventus (poi assolta): chiese tre anni per Moggi, Giraudo e Bettega ma il giudice decise per l'assoluzione perché «il fatto non sussiste». Un singolare dispiego di tempo e soldi pubblici. Qualche dubbio sulla bontà di alcune iniziative esiste, eccome!

La Juventus Women
La Juventus Women conquista l'accesso agli ottavi di Champions League, un risultato storico per la Juventus e per tutto il calcio italiano essendo la prima società a tagliare questo traguardo. Non una sorpresa, i numeri parlano per le nostre ragazze: 35 vittorie consecutive in Italia con 7 trofei vinti: 4 scudetti, una coppa Italia, 2 supercoppe. Ancora una volta è la Juventus che traina tutto il movimento, in questo caso, quello femminile. In realtà la Juventus è anche la prima squadra italiana a passare i gironi di Champions con la primavera, la prima squadra maschile e la prima squadra femminile. E qui la storia più triste: né il Corriere dello Sport, né la Gazzetta, hanno ritenuto il raggiungimento del traguardo degno della prima pagina. Ed è inutile girarci intorno, il problema per le Women è quella maglia bianconera che indossano e che non deve mai essere esaltata più di tanto.

È nauseabondo questo modo di fare informazione, questo modo di fare giustizia, questa mancanza di professionalità ad ogni livello. Non si riesce più a comprendere quale sia la cosa giusta, come ci debba confrontare e cosa sia corretto conoscere. Credo che in molti abbiano delle responsabilità, a partire dagli stessi tifosi, e sarebbe ora che iniziasse quella fase di assunzione di responsabilità in cui chi ha competenza la deve mostrare e mettere a disposizione per invertire un trend dal quale non guadagna nessuno.

Iscriviti alnostro Gruppo Facebook!

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul forum!











 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our