Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Sassuolo
lunedì 15/08.2021, ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di P. CICCONOFRI del 14/02/2022 13:35:27
Il ‘provinciale’ Marino

 

Se l’Atalanta negli ultimi anni è cresciuta molto, ottenendo risultati sorprendenti in campo, la stessa cosa non si può dire della sua dirigenza che spesso mostra la faccia del provincialismo, quello di chi si copre dietro ad episodi e recrimina su situazioni già chiare e chiarite dalla visione attenta delle immagini televisive.

Ci sono dirigenti che, quando la loro squadra affronta la Juventus, pensano di poter dire quello che vogliono e giustificare in questo modo un mancato risultato. Nel post partita, ai microfoni di DAZN si presenta Umberto Marino, il direttore sportivo atalantino, inscenando un siparietto che lascia senza parole.

Marino: «Abbiamo una visione e una lettura completamente diversa: quello è un fallo inevitabilmente da rosso, lo vediamo quotidianamente su partite, anche sulla nostra pelle e anche sul fallo di mano di De Ligt è calcio di rigore».
Dallo studio di DAZN: «Mi sembrava molto costruttivo Marino, partendo proprio dal regolamento…».
Marino: «Non è molto costruttivo, siamo seri …».
Dallo Studio di DAZN: «La serietà non manca…».
Marino: «Prendiamo gli episodi per quello che sono e per come vengono registrati anche sulle altre partite».
Dallo studio di DAZN: «E quindi questo, secondo Lei, non lo abbiamo fatto? Non lo ha fatto Luca analizzandoli adesso tutti e tre?».
Marino: «Dico che era rosso ed era rigore. Punto. Questa è la nostra visione, chiara».
Marelli: «Non alzo i toni, rispetto il pensiero di Marino, rispetto la sua opinione. Abbiamo visioni differenti, io l’ho spiegato attraverso il regolamento…».
Marino: «Il suo regolamento…».
Marelli: «No, il regolamento del gioco del calcio che si trova sul sito aiafigc.it...».
Marino: «Domani mattina lo riapra per cortesia, e lo legga bene».
Dallo studio di DAZN: «Lo conosce bene. Marino facciamo sbollire…».
Marino: «Perché non fa ancora l’arbitro ancora?».
Marelli: «A 50 anni?».
Qui il video: https://www.youtube.com/watch?v=D1oMUW93HIc&ab_channel=FcmSport

Una partita quella di ieri sera divertente, con occasioni da entrambe le parti, con una buona tenuta di gara e giocata con la voglia di vincerla! Una bella partita, sporcata da questi giochini post gara (spesso studiati per cercare un arbitraggio di riguardo nella partita successiva), di chi non ha capito che ha anche delle responsabilità ed un ruolo che dovrebbe imporgli una certa etica. Le solite chiacchiere che spostano le attenzioni dal calcio giocato alla polemica spicciola da bar sport. Un atteggiamento che mortifica il nostro calcio e che viene esasperato quando la rivale è la Juventus.

Quello che succede poi, sui social, allo stadio, è diretta conseguenza dell’esempio, spesso negativo, dei vari tesserati, che andrebbero richiamati ad un senso di responsabilità e correttezza. Perché non viene fatto?

Iscriviti al nostro Gruppo Facebook!

La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul forum!










 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our