Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Bologna
Domenica 02/10/2022, ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di P. CICCONOFRI del 14/09/2022 11:27:40
È un errore ma nessuno ha sbagliato

 

È un errore ma nessuno ha sbagliato, Gravina con questa frase ha raccontato l’Italia. Ed in fondo, se ci pensiamo bene, anche quando gli azzurri non si sono qualificati al Mondiale non ci sono stati errori, nessuno ha sbagliato niente, tanto da rimanere tutti incollati alle proprie poltrone nonostante il roboante e storico fallimento (bis di quello di quattro anni prima).

Il sistema calcio in Italia sta andando sempre più a fondo visto il livello scadente cui è arrivato. Il brand della Serie A non ha attrattiva per sponsor e per le piattaforme televisive estere. È in costante discesa.

Non parliamo poi della gestione dalle scuole calcio in su, il cui fallimento è sotto gli occhi di tutti. Tanti errori dove nessuno sbaglia. Non è mai colpa loro, nessuno ha mai responsabilità.

Tornando alla strettissima attualità, è inaccettabile parlare di un errore ogni sei giornate, denota disinformazione perché, solo poche ore prima rispetto a Juventus-Salernitana, a Lecce era successo di tutto. Rimanendo solo all'ultimo turno possiamo ricordare anche la partita tra la Sampdoria e il Milan. Consigliamo a Gravina di vedere qualcosa prima di esporsi pubblicamente.

Le parole del presidente della FIGC sono inaccettabili così come lo è stato l’episodio del Var. Se Gravina oggi si esprime così, dimostra per l’ennesima volta che la Juventus ha un trattamento diverso rispetto a tutti gli altri. Non sappiamo se la questione Superlega abbia influito in questa situazione. Ricordiamo che durante il varo della norma anti-superlega, il buon Gravina si è aumentato lo stipendio passando da 36mila euro a 240mila euro, ottenendo anche la nomina all’interno dell’esecutivo Uefa da cui percepirà ulteriori 150mila euro. Non male no?

In conclusione, cari amici, accogliamo l’invito di Gravina, diamoci una calmata! Candreva è solo un giocatore mitologico: qualcuno lo ha visto, ma non ci sono immagini per provarlo; segna di mano, ma il frame reale appare solo 48 ore dopo. Non chiediamoci il perché di tutto ciò, la risposta già la conosciamo.

E comunque, per accontentare Gravina, rientriamo nei ranghi e postiamo il gol di Trajkovki in pieno recupero, contro l’Italia, che così salta il suo secondo mondiale. Cosa volete che sia un errore dopo un intero girone di qualificazione? Quanto sarà importante?

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our