Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Atalanta
Domenica 19/05/19, ore 20,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di O. SORRENTINI del 06/03/2008 15:57:54
Juve: fu vera gloria

 

Alcuni mezzi di comunicazione di massa hanno di recente parlato del più che probabile prossimo sorpasso da parte della coppia Del Piero – Trezeguet nei confronti di quella composta da Charles e Sivori, con riferimento al numero di reti complessivamente realizzate in serie A. In particolare, grazie al goal segnato a Reggio Calabria da Del Piero, il duo ora in attività può vantare un totale di 196 reti, quota raggiunta nell’ormai lontano 1962 dal fortissimo centravanti gallese insieme all’estrosissimo argentino di origine italiana.
Facciamo subito una piccola precisazione e diciamo che, secondo alcune fonti (tra cui il celebre e classico Almanacco illustrato del calcio), in realtà il sorpasso sarebbe già avvenuto poiché a Sivori risultano attribuite 27 reti segnate nel campionato 1959-60, anziché 28. Così il totale dei suoi goals sommati a quelli di Charles scenderebbe a 195.
Qualcuno ha scritto inoltre che si tratta di un record. Non è vero. Il primato, bianconero e assoluto, appartiene in condominio ai tandem Boniperti – John Hansen (Juventus) e Lorenzi – Nyers I (Internazionale), che realizzarono 222 reti totali in sei campionati, curiosamente gli stessi, dal 1948-49 al 1953-54. Ricordiamo che ci stiamo riferendo a coppie di punte, ciascuna delle quali segni un congruo numero di reti (per chiarire, Nordahl III e Liedholm segnarono di più nei sette campionati in cui giocarono insieme nel Milan, ma il “Barone” non era un attaccante e la stragrande maggioranza delle segnature, ben 194 su 257, furono marcate dal “Pompiere”). Naturalmente riteniamo che sia solo una questione di tempo: Del Piero e Trezeguet potranno cioè tranquillamente battere questo primato vero nel prossimo campionato.
Tuttavia qui vogliamo porre in rilievo un altro dato. Per valutare appieno il rendimento delle varie coppie – goal abbiamo pensato di verificare quante reti effettivamente siano state realizzate da ciascuno dei componenti di esse quando entrambi si trovavano sul terreno di gioco. Questo calcolo è naturalmente ben più complicato per i tempi più recenti, visto che ora sono ammesse tre sostituzioni per gara, mentre nessuna era consentita quando giocavano gli altri tandem citati.
Ad ogni modo, senza menzionare troppe cifre che potrebbero ubriacare il lettore, il risultato è stato il seguente:
Boniperti – J. Hansen 1 rete ogni 77,66 minuti di gioco insieme;
Lorenzi – Nyers I 1 rete ogni 74,36 “ “ “ “ ;
Charles – Sivori 1 rete ogni 67,77 “ “ “ “ ;
Del Piero – Trezeguet 1 rete ogni 65,83 “ “ “ “ .
Come si vede la migliore media è del duo tuttora in attività, in relazione al quale abbiamo considerato i campionati che vanno dal 2000-2001 al 2005-2006 (ai fini statistici è infatti buona regola attendere che il campionato giunga alla sua conclusione).
Questo dato acquista valore ancora maggiore se consideriamo che, sia negli anni Cinquanta che nei primi Sessanta del secolo scorso, si segnava di più di oggi. Per rendere l’idea citiamo in proposito i dati di un’altra coppia più vicina nel tempo e assai famosa. Graziani e Pulici in otto campionati, dal 1973-74 al 1980-81, segnarono una rete ogni 90,62 minuti! Ad onor del vero in quegli anni si segnava meno di oggi, ma la differenza tra le medie è veramente nettissima.
Complimenti meritati pertanto al fuoriclasse veneto e a quello franco – argentino, nonché a chi seppe scegliere ed assortire così bene questi due campioni bianconeri già da tempo ormai facenti parte della gloriosa storia di Madama.
Quello di Del Piero e Trezeguet non è del resto l’unico primato poco conosciuto della Juventus dei tempi più recenti. Forse, visto ciò che il più delle volte viene detto e scritto su tale Juventus, punita con una sorta di damnatio memoriae, sarebbe più corretto scrivere “misconosciuto”, al riguardo. Per esempio nel 2005-06, quando era allenata da Capello (spesso tacciato ingiustamente di vieto e retrivo difensivismo), la squadra bianconera realizzò almeno una rete in trasferta in ben 18 partite su 19 (eguagliando un precedente primato) e segnò nelle prime 28 gare di campionato (stabilendo un record per i campionati con 20 o 21 squadre).
Ma soprattutto sembra davvero irraggiungibile il record da noi scoperto proprio due anni orsono: il 4 marzo 2006, vincendo a Genova contro la Sampdoria per uno a zero (rete di Nedved), la Juventus andava a segno per la ventesima partita consecutiva di campionato in trasferta, facendo meglio del Milan, che in due occasioni, a cavallo dei campionati 1954-55/1955-56 e 1991-92/1992-93, aveva raggiunto quota 19. Per la cronaca tale primato, questo assoluto perché indipendente dal numero di squadre presenti ai nastri di partenza dei singoli campionati, fu ulteriormente rafforzato dalla successiva vittoria dei bianconeri a Livorno per tre a uno ed è pertanto ora fissato a 21 partite.
Occorre inoltre notare che quella Juventus vinse a Genova senza schierare in attacco Ibrahimovic e Trezeguet.
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our