Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Domenica 27/09/2020 ore 20.45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Calcio giocato di C. NOLA del 15/06/2010 07:31:27
Mondiali 2010 : Cuore sudore e...

 

Un'Italia generosa impatta il match d'esordio a Città del Capo contro "L'Albiroja" per 1-1. Onestamente il risultato ci sta, sebbene gli azzurri abbiano mostrato una trama di gioco convincente per lunghi tratti ed una condizione fisica che ha permesso di rimettere in carreggiata una partita che s'era messa davvero male allorquando Alcaraz al 39' ci punisce sugli sviluppi di una palla inattiva (l’unica arma davvero pericolosa dei paraguagi) complice una dormita colossale di Cannavaro. Nella ripresa Lippi cambia uomini e modulo per passare al classico 4-4-2 che occupa meglio gli spazi, crescono Montolivo e De Rossi e proprio quest’ultimo ancora su palla inattiva (angolo) sfrutta un'uscita "in bianco" di Villar e ristabilisce il pari. Lippi prova anche a vincere inserendo Di Natale per uno spento Gilardino ma eccetto un gran destro dai 25 metri di Montolivo, non creiamo altro. Finisce così, con un pizzico di rammarico ma anche con la consapevolezza che questa squadra ha ancora gambe e cuore.


PAGELLE


BUFFON SV: Il mistero del suo cambio ci verrà presto svelato. Noie muscolari?
MARCHETTI SV: Fortunatamente non patisce un esordio così importante, il Paraguay l'unico tiro verso lo specchio l'ha già fatto (e bene peraltro).
ZAMBROTTA 5,5: Uno dei pochi apparsi in ritardo, certo, nessuno si aspetta il "cavallo pazzo" di 4 anni fa, ma non si propone mai salvo un paio di volte in cui arriva arrancando sulla 3/4° sparacchiando palla nel mucchio; attento comunque in fase difensiva giacché né Barrios, ne soprattutto Valdez che svaria dalla sua parte sono fulmini di guerra.
CANNAVARO 5: L'errore sul gol è marchiano, di posizione perché lascia ad Alcaraz un metro buono e soprattutto di mestiere perché pur essendo in traiettoria non salta neanche "davanti" all’attaccante per coprirgli quantomeno la visuale. Il solito insomma, su difesa statica riesce ancora a far valere qualche anticipo ma preso in corsa é un dramma e sulle inattive perde l'uomo troppo spesso.
CHIELLINI 6: L’ho visto molto meglio di stasera ma bene o male regge botta. Il problema noi Juventini lo conosciamo bene, ha bisogno di un libero vicino. Fanno oltretutto arrossire certe sue chiusure sghembe, fortunatamente esce una sola volta palla al piede e imposta (come nella Juve), ovviamente sbaglia il passaggio e non ci riprova più!
CRISCITO 6,5: Beh niente male davvero, attento in difesa e sui tagli nelle diagonali. Si propone anche con buona continuità.
DE ROSSI 7,5: Il migliore, autentico leader del centrocampo, cuce decine di manovre, non perde mai palla neanche pressato da 2-3 sudamericani, filtra moltissimo e trova uno strameritato pareggio credendo nel "buco" del portiere.
MONTOLIVO 7: Un gradino sotto De Rossi, cresce moltissimo nella ripresa quando nel 1° tempo andava molto a sprazzi; la sua classe e la sua tecnica sono comunque preziosissime per questa squadra che con lui in campo rispetto a Pirlo guadagna in velocità d'esecuzione. Nel finale sfiora il gol con un velenoso siluro a pelo d'erba. Da confermare.
MARCHISIO 6: Buon primo tempo per il principino che deve comunque "entrare" mentalmente nel ruolo; per il resto la personalità non gli fa certo difetto. Cala alla distanza e lascia il posto a Camoranesi.
CAMORANESI 5,5: Qualche accenno di intuizione sull’out dove la sua presenza aumenta comunque il tasso tecnico e di imprevedibilità della squadra; è comunque tra quelli più indietro fisicamente, evidenziato anche dal solito nervosismo.
PEPE 7: Un altro che ha convinto in pieno. Il neo juventino ha percorso un numero di km imbarazzante, sempre oltretutto ad altissima velocità d'esecuzione riuscendo spesso negli intenti. Generoso nei ripiegamenti e fin quando ne ha avuta anche "ficcante" negli inserimenti senza palla.
IAQUINTA 5,5: Non era esterno che doveva giocare ma prima punta, perlomeno nel secondo tempo, col suo fisico su quel campo contro i centrali paraguayani sarebbe stato utile per trovare varchi, spizzate e sponde, invece passa 2/3 di partita largo e con una squadra così schiacciata dietro, non trova mai profondità e se la trova non ha lo spunto dell’1 vs 1.
GILARDINO 5: Forse il peggiore di tutti, abbandonato a se stesso nel 1° tempo dove non la prende letteralmente mai; un pizzico meglio nel 2° fino alla sostituzione, poco prima spreca una bella girata in area.
DI NATALE SV: Forse il campo non lo avrebbe aiutato ma 3-4 spunti di inventiva là davanti sono venuti da lui, un caso?
LIPPI 6: La formazione iniziale non mi ha convinto del tutto anche se ammetto che lasciar fuori Gila poteva esser dura (al limite poteva star fuori Iaquinta). Il mister comunque legge al solito da par suo il match e riassesta la squadra.

COSA VA: La condizione del gruppo, i ragazzi hanno gamba e carattere e queste armi in una competizione come il mondiale sono fondamentali.
COSA NON VA: La difesa di Zambrotta e Cannavaro é sempre a rischio sussulto; la tegola Buffon (vedremo..) e stasera le occasioni (poche) le hanno create i centrocampisti.

Commenta l'articolo sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our