Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Roma
Domenica, 17/10/21 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          PRESSING.... Farsopoli a puntate

Articolo di M. VIGHI-ROCCA del 23/06/2009 21:34:25
Capitolo n. 7

 

Questa volta non ci fermiamo, e non andiamo a dormire.
Restiamo svegli a interrogare i nostri volti. Abbronzati ma tirati, solcati dal vento e segnati dalla fatica.
Ci leggiamo nel pensiero, e sorridiamo. Anche se è un sorriso malinconico. Entrambi stiamo pensando di aprire una buona bottiglia di vino, come facciamo di solito. Ma c’è qualcosa di più questa notte. Qualcosa di inquietante che offusca la nostra serenità: lentamente si sta affacciando la consapevolezza che quando abbiamo iniziato a viaggiare e a mettere "sotto il sedere" questo fantomatico traghetto del tempo, eravamo convinti che il mondo fosse nostro.
Probabilmente che fosse a nostra disposizione pronto ad ascoltarci appena aprivamo "il canale".
Non è proprio così, e i nostri sguardi che si allontanano l’uno da quello dell’altro segnano un passo cruciale nelle nostre anime in questo viaggio.
Ne prendiamo atto con la forza dei giusti. Abbiamo i piedi ben piantati a terra e sappiamo che è difficile trovare la rotta per il mare aperto, per “l'oceano”.
E' come se ce la nascondessero, non basta dare un'accelerata o fare una virata ardita, neanche aggiungere spinnaker o vele di altro tipo.
Non sono bastati anni di studio sulle mappe dei vari rivoli che portano là: spariscono o li fanno sparire.
Siamo coscienti però che bisogna sapere innanzitutto cosa si vuole, dipende tutto dal fine, e noi cocciuti vogliamo arrivare all'"oceano".
La nostra debolezza, non dubitino i nostri fratelli, è una grande forza.
Niente testa sotto la sabbia o polvere sotto il tappeto. Le vogliamo affrontare tutte. Staremo sempre sul ponte, a sfidare le intemperie. Piova, grandini, e si abbattano pure i venti.
Noi non ci arrenderemo. Sappiamo di poter contare l’uno sull’altro. Sappiamo di poter contare sui nostri fratelli che ci accompagnano in questo viaggio. E sappiamo che siamo a difesa di LEI, della storia più bella, la storia di un grande amore. Il misticismo può solo essere dalla nostra parte…
Sogniamo a volte di fare una curva, di superare un'ansa e ...ma se non sarà la prossima sarà quella successiva o tra quattordici milioni… non importa, fa lo stesso, tanto continueremo fino a che non ce lo troveremo lì davanti, spalmato davanti: "l'oceano".
Che respira largo come l'universo bianconero.
Che ci ascolta. E gli urleremo "Ecco intendevamo proprio questo". Lo diremo a Tutti. E tutti ci diranno che lo sapevano. Che l’avevano sempre saputo! E non potremo dubitarne…

Si tocca il molo del 5 maggio. Un molo sempiterno, l’unico dove non ci sono ratti.
Il 5 maggio sono chiusi nelle loro tane.
Lor furono, noi saremo, seppur travagliati.

Roccone - Allora il pezzo è…dov'eravamo rimasti?
Masonmerton - Al Travaglio…
R - Ah adesso ricordo, si parlava di schiacciate!
M - …e Montali lupus in fabula ci sta lasciando…
R - Siamo preveggenti anche noi!
M – E’ l'influenza del palombo…sai com'è, dopo quella aviaria e quella suina...
R - Chi va con lo zoppo impara a zoppicare.
M – Già. Senti non vorrei dare troppa importanza al non schiacciatore, ma secondo me, almeno in parte, questo articolo rappresenta una svolta rispetto a quelli analizzati fino ad oggi.
R - In che senso?
M – Nel senso che fino ad ora avevamo assistito alla prefazio. A creare il clima (metifico). All'insinuazione…
M - Qui invece comincia il vero e proprio taglia e cuci infame. E chi meglio del maestro?
R – Vero! Adesso si passa al travisamento!
R - …Lo so già…
M - Cosa? Hai un’altra visione palumbea?
R - …che ci arbitrerà Dondarini!!!
M - eheheh
R - Tutti in fila da Moggi. Non è così?
M - Il padrone del calcio italiano! Miniera inesauribile di piccoli e grandi scandali…
R – “ Il dossier intercettazioni consegnato dalla Procura di Torino “ si dimentica di dire archiviato perchè senza rilevanza penale…ma è un dettaglio…certo…
R – …e del resto è lo stesso dettaglio che aveva infilato tra parentesi, come tuo zio Roberto nella notte di Champions, nell’articolo del giorno prima!
M – Che poi io non ho zii che si chiamano Roberto
R – Interessante Mason, ma magari passiamo oltre i tuoi parenti…
M - Ma si dai…e allora eccoti poi il solito climax artefatto...tutti in fila...politici, giornalisti, ecc. Peccato che di politici non se ne fa il nome.
M - Anzi, di più…i nomi si fanno, ma sarebbero da accostare al papi nazionale…e invece lui li butta nel calderone mefitico...
R - eheheheh! Lui sai che con il Papi nazionale ha un feling particolare…
M - Conflitto d'interessi, conflitto d'interessi!
R - Conflitto d'interessi, conflitto d'interessi!
M - Ordine Roccone, ordine.
R - Struttura il pezzo come al solito in storielle.
M - Bravissimo, mi hai tolto le parole di bocca
R - La prima ha titolo “ Previti cuore laziale “
M – Che in realtà sarebbe da accostare al Milan, ma già che c'era lo fa passare come roba di Moggi...
R - …si come se fossero Moggi e Giraudo a tramare chissà cosa…
M - Moggi..quello del conflitto d'interessi...padre di Alessandro, dg della Juve, e cos'era quello del militare dell'articolo scorso?
R - Occupazione MILITARE della FIGC!!!
M - ahahaha...che comico ragazzi...Lars il comandante dei Knox?
R - Però non si capisce se qualcuno poi tira fuori i soldi per Lotito. Ah sì, scusa, alla fine li tiriamo fuori noi contribuenti, è verò!
M - Ottimo. Cinico ed efficace. Così ti voglio!
R - Secondo capitolo: “ le minacce “
M - Pregnanza di concetti pari a zero. Chi di noi per telefono non scherza e millanta “ gli faccio vedere io a quello lì “? Andiamo...
R - Esatto, arricchisce di aggettivi una vicenda che non ha nulla a che fare con le minacce. Cerca probabilmente solo di proteggere il figlio che si trova in un momento difficile, probabilmente grazie ai milioni di esposti di tal Canovi, Ti dice niente?
M - Udienza appena terminata a Napoli...teste talmente affidabile che manco si ricordava di aver testimoniato pochi mesi prima al processo Gea…con esiti poi significativi come la gomma da masticare che rumino dopo pranzo, rispetto a quello che ingollo in una giornata…
R - Vedo che hai buona memoria…
M - Diciamo quindi che la metà dell'articolo suo serve solo a occupare spazio...sarà pagato a parole...
M - Da “ Lucianone moviolista “ entriamo nel vivo...
R - In effetti lì si, non c'è altro che gossip!
M - Bhè ma dall'artista del pettegolezzo, del resto...
R - …Sì! “ con tutto quello che ha da fare “ guarda Te se deve parlare con i moviolisti, è un reato o…
M – O…??!
R - Conflitto d'interessi, conflitto d'interessi!
M - Conflitto d'interessi, conflitto d'interessi!
R - eheheh
M - ehehe...e qui crea il clima da triade, ma quella Santa, in cui lui suggerisce tra le righe che Moggi si sente Dio e comanda tutti...leggi che meraviglia...
M - Il “ pover'uomo “ gli chiede “ ricordati di me nelle tue preghiere “ ..e Moggi risponde “ benedicente “...
R - Ma lui si ricorda sempre di tutti non c'è bisogno di pregare
M - Onniscente. e trino, anzi triade. Triade maledetta. il richiamo è sottile ma c'è. Mi ci gioco la confederation cup che è voluto. Oops…già andata…
R – Certo che Moggi comandava proprio il gotha delle tv.
M - …e come no!
R - Il punto però credo sia nell'autorevolezza e nella rilevanza dei Media presso cui Lucianone è costretto a scendere per avere una minima difesa…
R - …non Rai o Mediaset, dove da decenni martellano un incessante coro fazioso antjuventino…
R - …senza bisogno di telefonate, ma per imput preventivo!
M - Eh già! Ma vuoi mettere con il brogiesso?
R - …ciierto che nno…
M - E passiamo all'"arbitro con 50 occhi"..che nonostante il titolo non è un romanzo di Matheson nè di Bradbury...
R - Qui siamo al banditismo!
M - Perfetto. E' la svolta. Comincia il taglia e cuci. Una vergogna!
R - Racconta come se Dondarini ringraziasse Pairetto per la designazione, quando invece è la stessa relazione della Procura che spiega che è il ringraziamento per la candidatura…
R - …quindi l'invito di Pairetto “ fai una bella partita e vedi tutto ” è in funzione della bella figura che deve fare l'arbitro per poter essere promosso internazionale e far fare bella figura al suo mentore. Pairetto appunto!
M - E le parti della telefonata tolte?
M - …Donda spiega di aver arbitrato in realtà con occhio di riguardo verso la samp...
M - …nella telefonata INTERA dice “ ho cercato di non infierire perché non erano sereni fin dall'inizio “
R – Quella è la loro maestria, Mason. Quello è il taglia…quello che non serve alla tesi forcaiola
R – Sei già nella seconda parte della telefonata, il post partita come dici tu…
R - …e ne altera completamente il significato!
M - Infatti. Donda si rammarica di non poter arbitrare serenamente la juve. Dice anche (sempre tagliato dal Travaglio) “ non puoi dare un rigore perché è una grossa squadra “ e Pairetto ammette che è sempre così e ci si deve abituare psicologicamente.
M - Senso completamente stravolto!
M - Solo un termine, e lo hai già usato tu: banditesco!
R – Infatti si trattava CHIARAMENTE di una telefonata in cui si evince che nel dubbio sarebbe stata penalizzata la juventus
M - CHIARAMENTE. Peccato che il nostro la stravolga completamente.
R - Donda avrebbe fischiato tranquillamente contro anche se il rigore finale non c'era
M – Si…per evitare problemi, lo fa ampiamente capire.
R - Poi su insistnza del segnalinee…e "per non fare una figura di m**da"…
M - Ma io dico. Ma i travaglio pensano che siamo tutti scemi? Non trascurano che così la loro credibilità va a ramengo?
M - Finiremo col pensare che Berlusconi è senza peccato? …a parte naturalmente il conflitto d'interessi...ehehe…
R – Ma vedi Mason, ormai il solco era stato tracciato con le insinuazioni…lui viene dopo a dare il colpo d'ariete…tanto il tifoso non legge le conclusioni delle Procure, legge solo i titoli…
R - …” alla fine Lui la porta a casa limitando i danni “ ...per dirla alla Dondarini
M – Mi piego a un semplice e laconico sì.
R – “La guerra del mercato” episodio conclusivo di rara ipocrisia
M - Cioè?
R - Va a fare le pulci ad atteggiamenti di contatto con giocatori di altre squadre, quando da che mondo e mondo si sa che per un'acquisizione si sviluppano tecniche di avvicinamento degli stessi in modo poco ortodosso . Poco ortodosso va bene?
M - Applausi. Anche per il fatto che hai pure perso tempo a commentarlo.
M - Ottima pazienza, ma hai fatto bene. Io stavo rischiando di dare il tutto per scontato....mentre il maestro del pettegolezzo di sconti a noi non ne ha fatti per nulla!
M - Finale teatrale e di terminologia forte e nuovamente banditesca.
M - Perchè la fine è ...” come da copione “
R – E pensa che si professa Juventino
M - Non me lo ricordare. Ma se è per quello anche Ramazzotti. Vabbé, commento amaro...eheheh
R - Per il finale da copione noi cosa possiamo inventarci?
M - Che saremmo curiosi di sapere chi lo ha scritto a lui. Il copione, intendo!
M – Ah…e quanto è costato a loro...visto che so bene quanto è costato a noi tifosi..!!
R - Finale amarissimo stavolta!
M - Amaro in bocca. E non è Ramazzotti...
R - D'altronde Noi siamo per il Barbaresco…

Articolo rivisitato: lo scandalo intercettazioni Ci arbitra Dondarini? Lo so già



Commenta l'articolo sul nostro forum!
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our