Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Mercoledì 15/07/20 ore 21,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          L'ANGOLO DEL TIFOSO
Articolo di massi del 19/05/2020 15:29:35
Il famoso Buonsenso
Lo sforzo di comprendere le ragioni di quanti spingono per la ripresa prima possibile dell'attività calcistica, va fatto. Anche e soprattutto se, come nel mio caso, non le si condividono.

E'innegabile che l'emergenza-Covid19 abbia portato con sé svariati danni economici. Il calcio è anche un'industria. Nulla da eccepire, se si dice che va messa in conto una discreta perdita, destinata a far sentire i propri effetti, a cascata, su tutte le categorie.

Solo, mi pare venga sottovalutato un aspetto importante. La salute dei calciatori è, anch'essa, un capitale, direi anzi il più prezioso. Posto che, se si ammalano i giocatori, non si può disputare nessuna partita. Di questi tempi, è difficile sottrarsi alla discussione su quanto conti e pesi di più, in situazioni eccezionali, se il senso di responsabilità degli individui o la forza intrinseca delle leggi e dei divieti.

Non si tratta di un passatempo fra i tanti, ma della ricerca di una chiave di lettura razionale, per eventi fino a poco tempo fa, letteralmente, inimmaginabili. Ho la sgradevole impressione che, quando si parla di calcio, prevalga troppo spesso un approccio ideologico, nel senso peggiore del termine.

Ne è prova, anche, il fatto che dal dibattito spesso sparisca un dato, quello della mortalità nel mese di Aprile, che aveva posto l'Italia in cima a tutte le classifiche mondiali. Non proprio quel che si dice un dettaglio trascurabile.
 
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our