Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Sampdoria
Domenica, 26/09/21 ore 12,30
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          L'ANGOLO DEL TIFOSO
Articolo di Salvo Trigila del 29/11/2020 20:04:00
Corpi alieni
In una stagione difficile come quella che stiamo vivendo (fra stadi chiusi, Covid-19, crisi di liquidità, etc.), tutto ci saremmo aspettati tranne che ritrovarci con un allenatore novello (la cui stima al momento è riferita soltanto a quanto fatto di buono da giocatore) e con una squadra che riesce a stupire in negativo giornata dopo giornata.

Già andare a pareggiare sui campi delle neopromosse come Crotone e Benevento dà enorme fastidio perchè poi ti devi sorbire anche le dichiarazioni di questi allenatori miracolati che, anzichè ammettere che il punticino è arrivato esclusivamente per demeriti della Juve, a fine partita vanno davanti alle telecamere per fare a gara a chi la spara più grossa (secondo il sig. Inzaghi Filippo ieri il Benevento poteva anche vincere...mah).

Ma al di là dell'ennesima figuraccia rimediata ieri a Benevento (dopo i pareggi con Crotone, Verona e Lazio e altrettanti punti buttati alle ortiche che quest'anno peseranno come macigni), ciò che preoccupa è l'assoluta delusione - che partita dopo partita prende il sopravvento - nel vedere giocatori strapagati e supersponsorizzati che offrono prestazioni sconcertanti a dispetto delle fanfare con cui sono stati accolti a Torino.

Giusto per rimanere alla partita di ieri sera abbiamo visto un centrocampo formato da giocatori che non si sono mai integrati a vicenda e, meno che mai, con gli altri reparti di difesa e attacco. In altre parole gente che girovagava per il campo non sapendo cosa fare con la palla e che anzi non vedeva l'ora di togliersela dai piedi per darla al primo compagno che capitava nei dintorni, un po' come giocare a palla avvelenata, il tutto con il sig. Pirlo che stava a guardare impassibile con la sua solita flemma da persona educata e compassata di cui i giocatori stanno oramai apertamente approfittando (vedi il sig. Ronaldo che dice lui all'allenatore quando riposare, guarda caso quando ci sono trasferte al Sud).

A questo punto della stagione, dopo nove partite di campionato e quattro di Champions, cominciano a sorgere parecchie perplessità sulla campagna acquisti di questa estate, perchè non si comprende cosa ci facciano alla Juve gente come Chiesa, Kulusevski, Arthur, Bentancur e Bernardeschi che raramente raggiungono la sufficienza e che appaiono, piuttosto, come dei veri corpi alieni, con indecifrabili comportamenti in campo che fanno a pugni con gli ingaggi faraonici che percepiscono (omettiamo, al momento, di parlare del caso Dybala altrimenti viene la depressione).

Vedere Arthur che dà l'assist all'avversario per il gol del pareggio, vedere Chiesa che riesce sempre nella serie "tutto fumo e niente arrosto", vedere Bernardeschi che non ne azzecca mai una (sia quando parte titolare che dalla panchina), vedere Bentancur che entra in campo senza sapere in che posizione giocare e, soprattutto, vedere Kulusveski (sì, il fuoriclasse dei 40 milioni più bonus che ci hanno rifilato i bergamaschi) che non riesce a saltare un avversario nè a fare un cross decente, viene da pensare che il sig. Paratici è riuscito nell'impossibile: assemblare un centrocampo fatto di corpi alieni che alla Juve non ha precedenti.

Non so a quale epoca bisogna andare indietro per trovare un centrocampo così scarso, sicuramente il più scarso dell'ultimo decennio.
Viene quasi il dubbio che il centrocampista più forte che la Juve ha in rosa...sia proprio quello fuori rosa, Sami Khedira. E se Allegri lo schierava sempre (quando non aveva infortuni) un motivo deve esserci.

Viene da chiedersi se alla Juve ultimamente si siano specializzati nell'autolesionismo, dato che con Khedira - che adesso potrebbe giocare perchè guarito dai malanni muscolari - stanno ripercorrendo la stessa "strategia" che hanno già infelicemente sperimentato l'anno scorso con Mario Mandzukic, cioè tenere fuori rosa un giocatore da sei milioni netti di euro a stagione per un imperdonabile capriccio (come fu quello di Sarri l'anno scorso) di cui alla lunga si pagano amaramente le conseguenze.

Se non si impara dalla negativa esperienza dell'anno scorso non si va da nessuna parte, perchè se disponi di giocatori che in campo fanno la differenza (come l'hanno fatta sempre Mandzukic e Khedira) non puoi permetterti di tenerli disinvoltamente fuori per fare posto a delle mezze figure che a tenerli in campo o in panchina...non fa nessuna differenza.

Ci si augura un deciso cambio di rotta da parte della Società e, soprattutto, da parte dell'allenatore, perchè se non riescono "a farsi sentire" dai giocatori superpagati quest'anno finirà con zero trofei in bacheca (o "zeru tituli", come direbbe qualche altro "simpaticone" di vecchia data).
 
 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our