Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
Juventus
Sabato 23/11/19 ore 15,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Attualità di E. LOFFREDO del 19/04/2019 07:33:38
Un passo oltre Allegri

 

«In questi giorni è vivo un dibattito intorno a Massimiliano Allegri. La Juve attuale non gioca bene, e palesa un atteggiamento compassato e preoccupante. A destare perplessità sono soprattutto le dichiarazioni dell'allenatore bianconero. Un Allegri che alle legittime critiche dei tifosi risponde creando la dicotomia tra bel gioco e risultati e si fa scudo di questi ultimi. a volte sembra spocchioso e strafottente. Il tecnico sostiene una filosofia che dalle parole di qualche giocatore sembra instillare anche ad alcuni elementi della squadra». Queste righe le abbiamo pubblicate l'11 novembre 2016 (LINK). Sconfortante che in più di due anni la situazione non sia per nulla cambiata nonostante la traumatica esperienza di Cardiff e l'innesto in rosa niente poco di meno che di Cristiano Ronaldo.

Abbiamo convissuto per quasi tre anni con un appiattimento mentale rappresentato dalle speculazioni "tattico-agonistiche" di Allegri. Situazione che in questo ultimo periodo è diventata ancora più sconcertante a sentire dichiarazioni come «Le critiche (dopo Atletico-Juve, ndr) sono dettate da un'aspettativa che va al di là di ogni realtà. In Champions League può succedere di tutto» oppure «Quando sono arrivato c'era la paura di non passare i gironi», frase quest'ultima che vuole essere una frecciata al predecessore ma che suona offensiva per la Juve tutta e che denota tuttavia come in realtà Allegri non abbia saputo invertire la rotta esibendo oltre alla solita modalità da "minimo sindacale", anche l'incapacità di allontanare il timore di vincere (Monaco di Baviera, Cardiff, Madrid, gara interna con lo United, Ajax). Avere poi CR7 e sostenere che vincere la CL rappresenta un'aspettativa troppo alta...

Siamo fuori dalla Champions League e siamo più che sicuri che continuando a tenere Allegri sulla panchina bianconera, ci ritroveremmo a dover convivere con la stessa mentalità del minimo sforzo e che "giocare bene" sia solo secondario.

L’insuccesso in Champions ha risvegliato critiche feroci contro Allegri. Snobbando il bel gioco si è sempre fatto scudo dei risultati ottenuti, quest'anno ha già fallito l'obiettivo Coppa Italia (per quello che può contare), e la vittoria nella massima competizione ed il livornese non ha nessun credito da vantare, non ha messo da parte quel patrimonio fatto di bel gioco, mentalità e agonismo da spendere verso il tifosi (e neanche verso la società). Motivo per cui dovrebbe dirsi terminata la sua esperienza bianconera.

Sarebbe opportuno che chi di competenza si imponga di far fare un passo ulteriore alla squadra bianconera.



La nostra pagina twitter

Commenta con noi sul nostro forum!







 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our