Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
FROSINONE
Domenica 25/02/2024 ore 12,00
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 04/01/2024 07:30:35
I primi 100 anni della Juve.1961/62

 

Di A. Pavanello
Sezione VIII : gli anni della Juve operaia
Parte i



1961/62: La squadra subì diversi cambiamenti: arrivarono il portiere Anzolin, poi Bercellino, Rosa (sarà poco impiegato a causa delle regole che limitavano l’utilizzo degli stranieri in squadra), Bozzao e i giovani Rossano e Zigoni. Mattrel e Vavassori erano stati ceduti.
In panchina il nuovo allenatore era Korostelev, con Gren sempre nel ruolo di direttore tecnico.

L’inizio dei bianconeri non fu dei migliori, con un pareggio ed una sconfitta; inoltre alla 2° giornata, Umberto Agnelli dovette richiamare Carlo Parola, in quanto Gren lasciò il ruolo di direttore tecnico, per ritornare in Svezia, a causa di problemi personali. Korostelev diventò quindi il nuovo direttore tecnico.
Il cambiamento però non sortì effetti particolari, in quanto bisognò aspettare la 5° giornata per vedere finalmente la Juventus vincere il suo primo incontro della stagione: fu contro la Roma “La Juventus si è aggiudicata l’incontro grazie ad una rete di Sivori, all’attento controllo delle mezze ali avversarie […] e grazie soprattutto al generoso impegno con cui tutta la squadra ha reagito alle avversità” (La Stampa). In effetti i bianconeri ebbero due giocatori infortunati: prima Garzena e poi Charles. Proprio il precario stato di forma di Charles lungo tutta la stagione condizionerà di molto le performance juventine. Per il gallese sarà d’altronde l’ultima stagione in bianconero.

I bianconeri s’imposero anche contro la Spal ma non durò : alla 7° giornata, nuova sconfitta nel derby e dopo una vittoria di misura sul Catania (ancora grazie a Sivori) ed un pareggio con il Palermo, vi fu una nuova sequenza negativa, dominata dalle sconfitte contro l’Inter (che all’epoca era in testa alla classifica) e contro il Milan (che alla fine vincerà il torneo) “…dopo sette minuti Altafini aveva già messo a segno due palloni, sbagliandone altrettanti […] nel finale […] il giovane Rivera ne approfittava per giocare “alla Sivori” senza pietà per gli scombussolati antagonisti” (La Stampa).

La parte finale del girone andò un po’ meglio, anche se i bianconeri persero ancora, contro l’Udinese.
Il debutto nel girone di ritorno fu migliore, se non altro perché la sconfitta arrivò all’8° giornata col Catania. I bianconeri avevano precedentemente totalizzato quattro vittorie e tre pareggi. Sfortunatamente a partire dalla sconfitta con i siciliani, gli uomini di Parola iniziarono una nuova sequenza negativa che durò fino alla fine del girone! In effetti l’ultimo risultato positivo per i bianconeri fu il pareggio contro l’Inter alla 27° giornata, dopo di che, la Juventus perse tutte le gare. In occasione dell’ultima partita di campionato, La Stampa scrisse “Anche a Venezia una sconfitta della Juventus, la settima consecutiva. Per fortuna il campionato è finito […] Una prova negativa in tanti sensi e di troppi giocatori, per non poter essere pessimisti circa l’immediato futuro […] Tutto facile per i nero-verdi, tanto facile che non hanno voluto insistere e sul 3-0 è terminata la partita”.

La Juventus si classificò al 12° posto, appena sopra la zona retrocessione e questo fu in assoluto il peggior piazzamento della storia del club.

In Coppa Italia, la Juventus fu eliminata in semifinale
In Coppa dei Campioni, la Juventus riuscì a passare il turno preliminare, non senza soffrire. Di fronte ai greci del Panathinaikos, i bianconeri pareggiarono il match di andata e s’imposero nell’incontro di ritorno, non senza difficoltà: doppiamente in vantaggio nel primo tempo, la squadra si adagiò poi permettendo agli ospiti di ridurre le distanze e di insidiare la difesa bianconera fino all’ultimo.

Al primo turno, i bianconeri affrontarono il Partizan e dopo essersi imposti a Belgrado per 2-1, vinsero ancor più facilmente (5-0) a Torino nella gara di ritorno.
La Juventus accedette così ai quarti di finale, dove la aspettava un avversario temibile: il Real Madrid.
Nella prima gara, a Torino, furono gli spagnoli a vincere grazie a Di Stefano, ma la Juventus pareggiò i conti vincendo sul campo di Madrid, con un gol di Sivori.
Si dovette ricorrere alla bella per decretare la semifinalista: sul neutro di Parigi, la Juventus riuscì a giocare all’altezza degli spagnoli per un tempo, pareggiando l’iniziale vantaggio madrileno. Tuttavia a metà del secondo tempo Dal Sol (che in seguito sarebbe diventato bianconero) riportò in vantaggio i bianchi; il gol inferse un duro colpo ai bianconeri e il Real segnò il definitivo 3-1 verso la fine della gara. Il vincitore del torneo fu però il Benfica.
In Coppa Fiere vittoria del Valencia e in Coppa delle Coppe altra vittoria spagnola, ovvero dell’Atletico Madrid.

L’unica notizia positiva della stagione proviene dal vivaio: i giovani vincono il titolo di Campione d’Italia Juniores.

I PRECEDENTI CAPITOLI:

I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare

1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61

COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM


 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our