Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Venerdì 19/04/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 06/03/2024 09:17:39
I primi 100 anni della Juve.1972/73

 

Sezione X : il primo trofeo continentale
Parte I

Di A.Pavanello


Al termine di un campionato esaltante, la Juventus vinse il titolo di Campione d’Italia.
Era arrivato Dino Zoff, come nuovo portiere. Sarà lui che contraddistinguerà i successivi trionfi bianconeri: tra l’altro nella stagione, Zoff restò imbattuto per 903 minuti. Altro acquisto fu quello di José Altafini; inoltre Bettega era ritornato a giocare dopo la lunga convalescenza.

Dopo aver debuttato il torneo con una vittoria contro il Bologna, la squadra di Vycpalek incappò successivamente in una serie di pareggi, prima di subire la prima sconfitta stagionale col Torino. A partire dalla 8° giornata i bianconeri si rimisero in carreggiata con sei vittorie in sette partite, di cui quattro consecutive.
Tra le partite vinte, quella con l’Inter alla 14° giornata “Nulla è irraggiungibile per questa Juventus, se sa adottare la grinta necessaria e l’indispensabile copertura tattica. Il risultato “all’inglese” di San Siro lo dimostra ampiamente” (La Stampa).
La Juventus riuscì così a totalizzare 15 punti su 16 nel girone di andata, mentre la sorpresa Lazio e il Milan duellavano per il campionato.

Nel girone di ritorno, i bianconeri continuarono la rimonta, con vittorie su Bologna e Lazio, prima di pareggiare col Milan una partita che i bianconeri stavano vincendo dopo l’uno-due di Bettega e Marchetti.
Il Torino inflisse ancora una volta una sconfitta a Zoff e compagni, che però si ripresero vincendo con Sampdoria e Cagliari.
Dalla 25° giornata in poi e fino alla fine del girone, la Juventus vinse tutte le gare e fu appunto all’ultima gara che i bianconeri sorpassarono le rivali e si impossessarono del campionato, mentre il Milan perdeva inaspettatamente a Verona e la Lazio era bloccata dal Napoli.
“Scudetto a tre minuti dalla fine del campionato : urla, bandiere e lacrime hanno accompagnato la botta di Cuccureddu. La fine di un incubo, l’inizio di un sogno, la conclusione di una giornata che rimarrà storica per il nostro calcio” (La Stampa). I bianconeri dopo aver subito il vantaggio giallorosso nel primo tempo, entrarono in campo nella ripresa con ben altre intenzioni e il loro forcing diede i risultati sperati: innanzitutto il gol del pareggio di Altafini e poi al 42’ “Cuccureddu arrivava in corsa, controllava alla meglio, faceva partire una botta dal basso in alto. Una staffilata piena di rabbia, di disperazione. Ginulfi [il portiere della Roma] annaspava, il bolide picchiava sotto la traversa e rimbalzava in rete” (La Stampa).

In Coppa dei Campioni, al primo turno i bianconeri affrontarono l’Olympique Marsiglia. I transalpini si aggiudicarono l’andata. Al ritorno la doppietta di Bettega e il gol di Haller, permisero agli uomini di Vycpalek di ribaltare il risultato e di qualificarsi.
Il turno successivo vide la Juventus affrontare il Magdeburgo. Con un gol per partita (Anastasi all’andata e Cuccureddu al ritorno), i bianconeri superarono l’ostacolo.
La formazione accedeva così ai quarti di finale e l’avversario di turno, lo Újpesti Dózsa, si rivelò meno agevole. La partita di andata a Torino terminò sullo 0-0 e quella di ritorno iniziò subito male per i bianconeri, con i padroni di casa in vantaggio già al primo minuto, raddoppiando poi al dodicesimo. Anastasi e Altafini rimediarono, permettendo alla Juve di pareggiare. La partita finì in parità ma grazie alla regola del gol in trasferta, la formazione torinese poté accedere alla semifinale.
Il Derby County non fu avversario ostico, già nel match di andata, grazie alla doppietta di Altafini e al gol di Causio (gli ospiti segnarono comunque il gol del provvisorio pareggio), la Juventus emise una seria ipoteca sul passaggio del turno.
In Inghilterra non vi fu spazio per alcuna sorpresa: la partita finì 0-0.
Per la prima volta della sua storia, la Juventus accedeva così a una finale di Coppa dei Campioni: avversario, il temibile Ajax di Cruyff…

La finale si svolse a Belgrado e l’Ajax iniziò la partita controllandola a centrocampo e alla prima azione seria andò in vantaggio con Rep. La Juventus contrattaccò, ma senza risultato e il primo tempo fu un susseguirsi di botta e risposta, con Zoff chiamato a difficili parate. Il secondo tempo fu il proseguimento del primo, e vi fu pure qualche scontro duro, la Juventus continuò ad attaccare, sempre senza successo e l’Ajax si difese, attento ad approfittare di ogni singola distrazione dei bianconeri. Col passare del tempo, la stanchezza si fece sentire per entrambe le squadre e ci fu spazio per le iniziative personali, ma il risultato finale non cambiò: l’Ajax vinceva così la sua terza coppa, mentre per la Juventus vi era l’ennesima delusione…

In Coppa Coppe la vittoria è del Milan, mentre in Coppa UEFA è il Liverpool ad aggiudicasi il trofeo.
Da registrare anche l’eliminazione della Juventus in Coppa Italia in finale ed a opera del Milan.
La rosa di giocatori era composta da:
Zoff, Salvadore, Altafini, Savoldi, Morini, Piloni, Perego, Haller, Zaniboni, Spinosi, Longobucco, Cuccureddu, Anastasi, Novellini, Furino, Marchetti, Bettega, Causio, Capello.

I PRECEDENTI CAPITOLI:

I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare

1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72

COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM


 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our