Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Venerdì 19/04/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 20/03/2024 08:02:07
I primi 100 anni della Juve. 1975/76

 

Sezione X: il primo trofeo continentale.
Parte IV

Di A. Pavanello



Nella squadra allenata da Carlo Parola, erano arrivati Marco “Schizzo” Tardelli dal Como, Sergio Gori dal Cagliari; viene inoltre ingaggiato dalla Cattolica Virtus un diciannovenne che, nella prima esperienza alla Juventus, non avrà molta fortuna. Il suo nome? Paolo Rossi...
Dopo la vittoria iniziale contro il Verona ed un pareggio col Como, i bianconeri inanellarono quattro vittorie consecutive.
Fu nel derby che i bianconeri conobbero la prima sconfitta stagionale “Un Torino forte, concentrato, deciso anche nel prendersi i rischi difensivi […] Una Juventus perfino miracolosa, vista la formazione che ha presentato – una punta per tempo – prima Anastasi, poi Damiani – ed ha sofferto dell’assenza imprevista […] di Bettega. […] il forcing bianconero è durato un quarto d’ora : al quindicesimo minuto gli atleti di Radice […] hanno iniziato una serie di arrembaggi spettacolari” (La Stampa). Verso la fine del secondo tempo i granata raccolsero i frutti del loro impegno.
I bianconeri però ripresero la marcia interrotta e tornarono a inanellare le vittorie, tant’è che alla 10° giornata ritornarono in testa, dopo aver nettamente battuto l’Ascoli per 3-0 “Un buon Natale per la Juventus. Ritorna sola in testa alla classifica grazie al trionfo contro l’Ascoli e alla contemporanea sconfitta del Napoli” (La Stampa).
Gli uomini di Parola inanellarono sette vittorie consecutive, terminando il girone d’andata come campioni d’inverno.

La marcia della Juve restò invariata nel girone di ritorno, almeno nelle prime giornate, con vittorie su Verona, Cagliari e Lazio, tanto che a nove giornate dalla fine, la Juventus aveva accumulato un vantaggio di cinque punti sui rivali granata.
Tuttavia, in tre giornate, non solo la Juventus perse il vantaggio, ma si fece superare dai granata : fatali furono le sconfitte con Cesena, Torino ed Inter. Prima del derby peraltro scoppiò il “caso Anastasi”: il giocatore convocò i giornalisti per attaccare l’allenatore, colpevole secondo lui di non farlo giocare abbastanza e per chiedere di essere ceduto.
I granata così presero la testa della classifica e non l’avrebbero più mollata fino alla fine della stagione.
La Juventus tornò alla vittoria con l’Ascoli e col Bologna, dopo due pareggi. La vittoria con la Sampdoria si rivelò inutile ai fini della classifica “La Juventus ha liquidato la Sampdoria congedandosi dal suo pubblico con una vittoria, ma non c’è stata festa” (La Stampa). Tra coloro che si congedarono, Parola che sapeva già di non essere stato rinnovato.
All’ultima giornata, la Juventus venne sconfitta dal Perugia, concludendo il torneo al 2° posto dietro il Torino. Ironia della sorte, la squadra aveva totalizzato 43 punti, due in più rispetto alla stagione precedente conclusasi con la vittoria dello scudetto…

La stagione comunque non riservò alla fine che delusioni. In Coppa Campioni, la competizione si rivelò subito difficile, visto che il CSKA Sofia, avversario di turno, riusciva a vincere in casa, seppur di misura (2-1, malgrado l’iniziale vantaggio ad opera di Anastasi), gli uomini di Parola tuttavia ribaltarono il risultato a Torino grazie a Furino ed Anastasi.
L’avventura dei bianconeri però terminava già agli ottavi contro il Borussia Monchegladbach; i tedeschi vinsero agevolmente nel match di andata per 2-0, contro una Juventus rimaneggiata al centrocampo per le assenze di Causio (squalifica) e Capello (infortunio): i padroni di casa segnarono i gol verso la fine del primo tempo e alla ripresa, si limitarono a controllare la gara.
A Torino, la formazione stavolta al completo diede per un’ora l’illusione di poter ribaltare il risultato dell’andata, grazie al gol di Gori verso la fine del primo tempo e al raddoppio di Bettega al 17’ del secondo tempo: ma al 25’ minuto i tedeschi accorciarono le distanze e nonostante il forcing bianconero, i tedeschi segnarono il gol del pareggio al 42’. Sarà un’altra squadra tedesca, il Bayern, a vincere il trofeo.

In Coppa Italia, la squadra fu ancora eliminata, nel girone finale.
Ulteriore sguardo alle coppe europee: in Coppa Coppe il vincitore fu l’Anderlecht, in Coppa UEFA vinse il Liverpool, futuro avversario europeo della Juventus.

I PRECEDENTI CAPITOLI:
I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare
1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72
I primi 100 anni della Juve.1972/73
I primi 100 anni della Juve.1973/74
I primi 100 anni della Juve.1974/75


COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our