Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Venerdì 19/04/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 29/03/2024 07:55:45
I primi 100 anni della Juve. 1977/78

 

Sezione XI : Continuano i trionfi. Parte I
Di A. Pavanello


La Juventus conquistò per il secondo anno consecutivo il titolo di Campione d’Italia (la seconda stella si stava avvicinando...).

La rosa era stata riconfermata ed arrivarono dall’Atalanta Pietro Fanna e dal Cagliari, dopo una lunga ed estenuante trattativa durata tutta l’estate, Pietro Paolo Virdis; il cagliaritano dalla classe indiscussa però non si ambienterà mai nella Juventus, rimanendo “un’incompiuta” e offrendo prestazioni ben diverse da quelle che avrebbe poi dato al Milan; il giocatore tra l’altro sarebbe stato tormentato da una “misteriosa” malattia che verrà poi identificata nella mononucleosi. Oltre a questi giocatori, da notare il rientro dal prestito di Vinicio Verza.

La squadra del Trap parte “col botto”, rifilando al malcapitato Foggia un cappotto (6-0), con Bettega e Boninsegna, entrambi autori di una doppietta, che si misero in luce.
Alla 4° giornata, i bianconeri persero con la Lazio, ma fu l’unica sconfitta del campionato. Dalla domenica successiva, Zoff e compagni trovarono la via della vittoria con un’altra goleada, stavolta contro la Fiorentina “Che la caduta di Roma (Lazio-Juventus 3 a 0) non fosse attendibile per giudicare la Signora, era noto; ieri puntuale e chiara è venuta la riprova […] Dunque il balordone dell’Olimpico è stato cancellato. Ai sei gol realizzati contro il Foggia, la Juventus aggiunge le cinque reti di ieri pomeriggio contro la Fiorentina” (La Stampa).

La Juventus vinse (largamente) con Genoa, Inter e Bologna. Proprio la vittoria sui felsinei e la contemporanea sconfitta del Milan a Bergamo, permise ai bianconeri di balzare in testa alla classifica. Una posizione, questa, che gli uomini di Trapattoni non avrebbero più mollato fino alla fine del torneo.
I bianconeri, dopo aver ulteriormente vinto su Pescara e Roma, chiusero il girone d’andata con un pareggio col Lanerossi, vera e propria sorpresa della stagione, anche grazie all’innesto di Paolo Rossi, e divennero così campioni d’inverno.

L’undici bianconero non cambiò passo col girone di ritorno. Alla 19° giornata, con un gol di Bettega ed una doppietta di Boninsegna, la Juventus batté la Lazio, vendicando la sconfitta dell’andata.
Tra la 24° e la 27° giornata, i bianconeri accusarono una lieve flessione, anche a causa dell’impegno in Coppa Campioni, pareggiando per ben quattro volte, questo fece riavvicinare alla capolista il Vicenza ed il Torino; tuttavia la testa della classifica non fu in pericolo e alla penultima giornata la Juventus si laureò campione d’Italia con un semplice pareggio sul campo della Roma “Mentre lo stadio Olimpico si svuotava, sul pennone più alto sventolava la bandiera bianconera : era l’omaggio alla Juventus, meritatamente laureatasi campione d’Italia […] Al gol di Bettega(38’) ha risposto Di Bartolomei (53’) […] Un pareggio che accontenta tutti” (La Stampa).
La partita col Vicenza, che concluse il torneo, terminò con una vittoria bianconera.

In Coppa Campioni, i bianconeri travolsero ai sedicesimi l’Omonia Nicosia (3-0 a Cipro e 2-0 a Torino), nemmeno il Glentoran si dimostrò avversario difficile: all’andata gli uomini di Trapattoni vinsero di misura, ma a Torino schiacciarono il club irlandese (5-0, con doppietta di Virdis).
Ai quarti di finale però l’avversario fu l’Ajax e le difficoltà furono di tutt’altro genere. Nella gara di andata i padroni di casa aprirono le marcature al 41’ del secondo tempo, ma la reazione della Juve fu immediata col pareggio di Causio.
Il punteggio fu identico a Torino (anche se a ruoli invertiti, con i bianconeri in vantaggio e gli ospiti che pareggiarono alla mezz’ora del secondo tempo). Si dovette ricorrere ai rigori che premiarono la Juventus (grazie a Zoff che riuscì a parare due rigori).
La “vecchia Signora” accedeva alle semifinali, contro il Bruges, avversario reputato abbordabile. A Torino i bianconeri vinsero di misura (Bettega al 41’ del secondo tempo), ma nella partita di ritorno accadde l’impensabile: i Belgi aprirono le marcature rapidamente (al 3’) e la svolta avvenne solo al secondo tempo supplementare, quando l’arbitro espulse Gentile (il secondo cartellino fu oggetto di polemiche, perché il giocatore aveva solo respinto con la mano a metà campo un pallone innocuo) e non si accorse di un fallo in area di rigore belga su Cabrini, dopo il gol del definitivo 2-0.
La squadra bianconera, sebbene avesse dominato l’incontro, non era riuscita a realizzare le diverse occasioni, finendo spesso preda del fuorigioco…

Il vincitore del torneo fu il Liverpool. In Coppa Coppe seconda vittoria consecutiva dell’Anderlecht, mentre in Coppa UEFA vinse il PSV Eindhoven.
In Coppa Italia la Juventus fu eliminata nel girone finale B.
Il 1978 fu anche l’anno dei Mondiali e la Nazionale di Bearzot, giunta 4° aveva nel suo organico ben nove giocatori bianconeri.

La formazione scudettata:
Zoff, Gentile, Cuccureddu (Cabrini), Furino, Morini, Scirea, Causio, Tardelli, Boninsegna, Benetti, Bettega (Fanna)

I PRECEDENTI CAPITOLI:
I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare
1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72
I primi 100 anni della Juve.1972/73
I primi 100 anni della Juve.1973/74
I primi 100 anni della Juve.1974/75
I primi 100 anni della Juve.1975/76
I primi 100 anni della Juve.1976/77


COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our