Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Lunedì 20/05/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 12/04/2024 15:08:49
I primi 100 anni della Juve. 1981/82

 

Sezione XI : Continuano i trionfi. Parte V
Di A. Pavanello


La Juventus diventò Campione d’Italia per la seconda volta consecutiva e per la 20° complessiva, raggiungendo così la seconda “stella” dorata (che sarà cucita sulle maglie dalla stagione successiva).
La Juventus fu l’unica squadra del campionato a raggiungere questo obbiettivo.

Era arrivato in bianconero Massimo Bonini dal Cesena; anche Paolo Rossi aveva raggiunto la squadra, ma a causa della squalifica, poté essere utilizzato solamente per le ultime partite di campionato. Morini era diventato direttore sportivo.
La partenza della Juventus in campionato fu decisa, con sei vittorie consecutive (ed un cappotto rifilato al Cesena alla 1° giornata), ma conobbe un rallentamento tra la 7° e l’8° giornata, con le sconfitte in casa con la Roma e a Cagliari. Peraltro ciò permise ai giallorossi di issarsi provvisoriamente alla vetta della classifica.

La seconda parte del girone di andata vide la Juventus avere un passo meno deciso : sconfitta con l’Ascoli, pareggi con Fiorentina Inter e Napoli. Proprio i viola saranno gli avversari più tenaci dei bianconeri per la lotta al titolo e finiranno il girone di andata avanti di un punto.
La Juventus peraltro perse a novembre Bettega, gravemente infortunatosi in un incontro di Coppa Campioni, dopo uno scontro col portiere dell’Anderlecht Munaron.
Il girone di andata si chiuse per i bianconeri con una netta vittoria sul Catanzaro per 4-1, dove Galderisi si mise in mostra con una doppietta “Galderisi, segnato il primo gol, raddoppiava e diventava presto il mattatore della partita. Si è disunito un poco nella ripresa, sbagliando la misura di qualche passaggio, ma aveva già fatto vedere tutto il suo repertorio nel primo tempo. Affermare che la Juventus ha trovato il toccasana alle sue difficoltà offensive con l’impiego del ragazzo di Salerno è azzardato, ma la tentazione è forte. Galderisi va visto e rivisto contro difese più attente” (La Stampa).
Il passo della Juventus fu lo stesso nel girone di ritorno, con ben sette vittorie consecutive: spiccarono tra esse il 4-0 sull’Avellino, il 3-2 sul Milan (con Galderisi autore di una tripletta), il 4-2 sul Torino e il 3-0 sul campo della Roma. I bianconeri arrivarono alla vetta della classifica, ma i tre pareggi con Bologna, Fiorentina ed Ascoli, rilanciarono la lotta per lo scudetto con i viola che li agganciarono.
Nel match contro l’Udinese, tornò finalmente a giocare pure Paolo Rossi, autore di un gol.
La volata finale fu un testa a testa tra bianconeri e viola e solo l’ultima giornata si rivelò decisiva : la Juventus batté il tenace Catanzaro con il decisivo rigore tirato da Brady. Proprio Brady che sapeva di essere stato ceduto, malgrado l’ottimo rendimento. All’orizzonte si profilavano già le ombre di Boniek e di Platini e le regole dell’epoca non permettevano l’utilizzo di un terzo straniero…
“Brady piazzava il pallone sul dischetto […]. Sulle sue spalle calava improvvisamente una enorme responsabilità, la più “pesante”, ma anche la piu’ esaltante nei due anni vincenti trascorsi in Italia. Poi il tiro : una finta, un sinistro basso angolatissimo e imparabile sulla destra del bravo Zaninelli. I pugni al cielo, Brady finiva soffocato dagli abbracci dei compagni” (La Stampa).

In Coppa Campioni, la Juventus affrontò ai sedicesimi il Celtic Glasgow: in Scozia la squadra di Trapattoni perse, anche se di misura (sfortunata autorete di Scirea), ma a Torino il risultato fu ribaltato grazie alle reti di Virdis e Bettega nel primo tempo.
Tuttavia l’avventura bianconera prese fine al turno successivo contro l’Anderlecht.
Nella partita di andata, una Juventus priva di Bettega e con una tattica rinunciataria, si lasciò schiacciare dai belgi. Dopo un inizio botta e risposta, fu l’Aderlecht ad aprire le marcature (23’ del primo tempo). La reazione della Juventus fu immediata, ma l’Aderlecht continuò a spingere e Zoff dovette più volte sventare delle insidie. Al 32’ tuttavia la Juventus pareggiò con Marocchino e i padroni di casa accusarono il colpo, per lo meno fino alla fine del primo tempo. La ripresa vide l’Anderlecht ripartire di slancio e la Juve perdere Tardelli per infortunio. Al 15’ i belgi raddoppiavano. Verso la mezz’ora, la squadra locale sembrò rallentare il ritmo, ma era solo un’illusione e al 43’ arrivò il terzo gol.
Con la qualificazione compromessa (ancora una volta), a Torino non ci si poteva certo aspettare miracoli…l’Anderlecht andò in vantaggio al 44’ del primo tempo, condannando di fatto la Juventus all’eliminazione e il pareggio ad opera di Brio fu raggiunto solo al 34’; peraltro la partita vide l’uscita di Bettega per grave infortunio.
Il nuovo Campione d’Europa fu l’Aston Villa; in Coppa UEFA vinse l’IFK Goteborg mentre nella Coppa Coppe fu la volta del Barcellona.
In Coppa Italia “uscita di scena” per la Juventus nel girone eliminatorio.

La formazione della doppia stella:
Zoff, Gentile, Cabrini, Furino, Brio, Scirea, Marocchino, Tardelli ( Bonini), Galderisi ( Fanna), Brady, Virdis

Il 1982 fu anche l’anno dei mondiali e la Nazionale vince la competizione per la terza volta complessiva.
Se gli Azzurri vinsero il titolo di campioni del Mondo, ciò fu dovuto al decisivo apporto del “blocco juventino” tra i quali spiccò Rossi, implacabile goleador e capocannoniere del torneo con sei realizzazioni, una delle quali contro la Germania, nella finale vinta 3-1 dall’Italia con reti appunto di Rossi, Tardelli (immortalato nella celebre corsa a perdifiato con urlo) e Altobelli.

I PRECEDENTI CAPITOLI:
I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare
1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72
I primi 100 anni della Juve.1972/73
I primi 100 anni della Juve.1973/74
I primi 100 anni della Juve.1974/75
I primi 100 anni della Juve.1975/76
I primi 100 anni della Juve.1976/77
I primi 100 anni della Juve.1977/78
I primi 100 anni della Juve.1978/79
I primi 100 anni della Juve.1979/80
I primi 100 anni della Juve.1980/81

COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM


 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our