Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Lunedì 20/05/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 15/04/2024 07:54:22
I primi 100 anni della Juve. 1982/83

 

Sezione XII : l'apoteosi
Parte I
Di A. Pavanello


Il dopo-Mondiale portò nella Juventus alcune variazioni nella rosa: arrivarono Michel Platini, giocatore francese di gran talento, neo-campione di Francia col St-Etienne e scartato dall’Inter perché giudicato “rotto” (di lì a poco i nerazzurri si sarebbero pentiti dell’errore macroscopico commesso) e il polacco Zbigniew Boniek. Per l’arrivo di quest’ultimo si può parlare veramente di “intrigo”, giacché il club polacco al quale Boniek apparteneva, trattò segretamente anche con la Roma e l’estenuante trattativa intrapresa dalla Juve sembrò non servire a nulla, se non che all’ultimo i dirigenti giallorossi (che, casualità, alloggiarono nello stesso hotel di quelli bianconeri!) dovettero ritirarsi per le difficoltà a pagare il cartellino del futuro “bello di notte”.

Sul fronte partenze, oltre a Brady se n’era andato anche Fanna, anche a causa di incomprensioni con Trapattoni. I problemi col tecnico avevano influito sul suo rendimento, cosa questa che non accadrà quando, passato al Verona, Fanna sarà tra i protagonisti dello scudetto “miracolo” del 1985.

L’inizio dei bianconeri nel torneo non fu dei migliori, con due sconfitte nelle prime tre giornate; andò meglio a partire dalla netta vittoria sul Napoli, perché gli uomini del Trap riuscirono a inanellare sette partite senza perdere e vincendo, oltre che con i partenopei, con Fiorentina, Roma, Pisa e Torino.
È proprio con i giallorossi che la Juventus diede luogo ad un duello serrato, che durò tutto il campionato. Nella gara di Torino, dopo l’iniziale vantaggio degli ospiti, la Juventus pareggiò dapprima con Platini e poi segnò il gol del definitivo 2-1 con Bettega “La Roma ha stuzzicato la Juventus […] e la risposta è stata veemente, rabbiosa. Gran gioco solo a strappi, ma tanta concentrazione e varietà di temi. Ancora difficoltà ad arrivare al tiro, ma pressione pressoché continua fino al 2 a 1, poi contenimento senza affanno e buon contropiede. Ancora una volta è stato il buon telaio bianconero a reggere” (La Stampa)
La parte finale del girone d’andata fu nettamente meno buona con una sola vittoria in cinque partite (ma due sconfitte).

Nel girone di ritorno, bisognò aspettare la 20° giornata per vedere finalmente la Juventus vincere (nettamente) sulla Fiorentina e la domenica successiva ci fu un’altra goleada contro l’Udinese, con Platini autore di una doppietta.
Sempre il francese segnò una delle due reti con le quali la squadra batté la Roma, in testa dalla 10° giornata e più che mai lanciata alla conquista del titolo all’Olimpico “Con un finale rabbioso, entusiasmante per forza di reazione ed orgoglio, la Juve è uscita dall’Olimpico con lo scudetto ancora ben saldo sul petto. La Roma gliel’aveva strappato […] con un gol d’astuzia di Falcao al 62’, Platini e Brio l’hanno ricucito sulle maglie in extremis nel giro di tre minuti dall’84’ all’87’” (La Stampa).
Nelle successive giornate però la squadra del Trap perse punti preziosi che le avrebbero permesso di insidiare la capolista: pareggio col Pisa, sconfitta nel derby, senza dimenticare la partita con l’Inter che, se si concluse 3-3 sul campo, venne data vinta a tavolino ai nerazzurri a causa del lancio di pietre contro il pullman della squadra milanese (uno dei giocatori peraltro fu ferito).

La Juventus vinse le ultime due gare, terminando il campionato al 2° posto.
Platini, dopo un avvio incerto dovuto anche a problemi fisici, si sbloccò e divenne capocannoniere.
La stagione resterà comunque quella dell’enorme delusione in Coppa Campioni. Ai sedicesimi i bianconeri ipotecarono il passaggio al turno all’andata contro il Hvidovre If (secco 4-1 con reti di Platini, Rossi, Brio e Cabrini), a Torino il match finì in parità (3-3).
Agli ottavi, l’avversario fu lo Standard Liegi: l’andata terminò sull’1-1 (botta e risposta tra italiani e belgi nel primo tempo), a Torino Rossi fece la differenza con una doppietta.
L’Aston Villa non costituì ostacolo di rilievo per i bianconeri che vinsero sia in Inghilterra (reti di Rossi e Boniek) che a Torino (doppietta di Platini e rete di Tardelli).
In semifinale, la Juventus affrontava il Widzew Lodz che già li aveva eliminati nel 1981, ma stavolta il risultato fu diverso: vittoria a Torino e pareggio in Polonia. E così la squadra di Trapattoni accedeva alla sua seconda finale di Coppa Campioni della sua storia: avversario, l’Amburgo, considerato non di fortissimo spessore tecnico.
La finale si svolse ad Atene e la Juventus partì all’attacco, ma al 9’ minuto fu l’Amburgo a segnare il gol (decisivo) con Magath. I tedeschi, approfittando dello choc bianconero, furono pericolosi almeno fino alla mezz’ora, poi la partita perse l’aspetto tecnico, per guadagnare quello “fisico” e alcuni falli furono commessi dai giocatori di ambo le squadre.
Il secondo tempo non cambiò nulla alla fisionomia della partita, con i bianconeri all’attacco per cercare il pareggio e i tedeschi a controllare il gioco e a farsi pungenti quando se ne presentava l’occasione.
Il risultato finale però non cambiò e furono i tedeschi a sollevare la coppa…

Per quanto riguarda le altre coppe internazionali, in Coppa UEFA, vittoria dell’Anderlecht e in Coppa Coppe vittoria dell’Aberden.
Unica consolazione della stagione, la conquista della Coppa Italia (decisivo il gol di Platini, su assist di Cabrini, nella finale di ritorno contro il Verona) e del Mundialito Club, vinto a Milano contro il Flamengo, grazie al decisivo gol di Boniek.
Con la sfortunata finale di Atene, Roberto Bettega lasciò la Juventus per tentare una nuova avventura in Canada. A fine stagione lasciò anche Dino Zoff, che si ritirò dopo una carriera lunga e riempita di trofei.

I PRECEDENTI CAPITOLI:
I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare
1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72
I primi 100 anni della Juve.1972/73
I primi 100 anni della Juve.1973/74
I primi 100 anni della Juve.1974/75
I primi 100 anni della Juve.1975/76
I primi 100 anni della Juve.1976/77
I primi 100 anni della Juve.1977/78
I primi 100 anni della Juve.1978/79
I primi 100 anni della Juve.1979/80
I primi 100 anni della Juve.1980/81
I primi 100 anni della Juve.1981/82


COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM


 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our