Giulemanidallajuve
 
 
 
 
 
 
 
  Spot TV
 
 
 
 
 
 
 
JUVENTUS
Lunedì 20/05/24 ore 20,45
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
          GLI ARTICOLI DI GLMDJ
Editoriale di N. REDAZIONE del 18/04/2024 08:13:11
I primi 100 anni della Juve. 1985/86

 

Sezione XII: l'apoteosi
Parte IV ed ultima
Di A. Pavanello



La Juventus vinse il suo 22° titolo complessivo di Campione d’Italia; fu l’ultimo titolo prima di un lungo periodo di appannamento che terminò solamente nel 1995.
Erano stati acquistati Pacione dall’Atalanta, Serena dall’Inter (con contratto biennale), Mauro dall’Udinese, Bonetti dal Genoa, Laudrup e Manfredonia dalla Lazio, mentre era rientrato dal prestito al Parma Pin.
Erano invece partiti Drago, Koettig, Limido, Prandelli, Storgato, Tardelli, Rossi (al Milan), Vignola e Boniek ( ceduto alla Roma).

Anche a causa del profondo rinnovamento della squadra, la Juventus non fu considerata come favorita, ma la squadra smentì i pronostici negativi, con una partenza più che decisa: otto giornate ed otto vittorie!
Il Napoli, grazie ad una punizione di Maradona, interruppe la corsa dei bianconeri alla testa della classifica. Tale corsa però riprese già la domenica successiva, con la netta vittoria sulla Roma che, come ad inizio anni ’80, diede il via ad un duello per il campionato, durato tutto l’arco della stagione “Una bella Juventus, una Roma bella solo a metà, un arbitro in vena di protagonismo […] ma netta, come indica il punteggio, la vittoria dei bianconeri magnifici nelle risposte e guizzanti tra le maglie della “zona” giallorossa” (La Stampa).
Gli uomini del Trap vinsero anche con Fiorentina e Sampdoria e conclusero il girone di andata con la netta vittoria sul Lecce, diventando così campioni d’inverno.

Il girone di ritorno però iniziò per i bianconeri in modo più difficoltoso con cinque pareggi in sei giornate. La Juventus riprese a vincere con Bari ed Udinese, ma nel match-scudetto con i giallorossi, cadde pesantemente e così gli uomini di Eriksson si avvicinarono alla capolista.
Dopo la vittoria con l’Inter, la Juventus cadde ancora, contro la Fiorentina e la Roma si portò ad un solo punto.
Punto che venne azzerato quando i bianconeri rallentarono ancora, pareggiando contro la Sampdoria. Le due squadre erano così appaiate in classifica ed il campionato, a due giornate dalla conclusione era completamente aperto.

Ma ecco che la domenica dopo, accadde l’impensabile: gli uomini del Trap, malgrado una situazione tesa in spogliatoio e le voci che davano l’allenatore in partenza all’Inter, riuscì a vincere contro il Milan, grazie ad un gol di Laudrup “…Briaschi compie la prodezza di un centro basso filtrante che Laudrup, spostato appena a sinistra davanti alla porta, riceve in libertà come un regalo prezioso. Il danese ha tempo e soprattutto freddezza per non sprecarlo, controllo di destro e ancora di destro, tocco in fondo al sacco” (La Stampa); la Roma invece inscenò il suo “suicidio calcistico”, perdendo a sorpresa e di fronte al proprio pubblico di fronte al retrocesso Lecce.
La parola fine arrivò all’ultima giornata: con la vittoria sul Lecce, la Juventus portava a casa il suo ventiduesimo campionato “Juventus Miss Italia ‘85-’86. Dopo la Coppa Intercontinentale conquistata a Tokyo a dicembre, è arrivato lo scudetto n. 22 [….] Uno scudetto sofferto e dunque il più bello, vinto sul filo di lana, dopo una stagione ricca di impegni ad alto livello” (La Stampa).

L’8 dicembre 1985 la squadra aveva conquistato a Tokio la Coppa Intercontinentale, dopo una memorabile partita, incerta fino alla fine, giocata contro l’Argentinos Juniors: per due volte in svantaggio, i bianconeri avevano pareggiato grazie a Platini e Laudrup, ma decisivi furono i rigori, Tacconi infatti fu protagonista, parando due rigori degli avversari. Con quest’ultima coppa si chiude un ciclo storico ma soprattutto, la Juventus diventa l’unica squadra italiana ad aver conquistato tutti i trofei continentali.

In Coppa Campioni, ai sedicesimi il club lussemburghese Jeunesse d’Esch fu facilmente eliminato dai bianconeri (5-0 all’andata e 4-1 al ritorno: Serena fu autore di una doppietta sia a Esch-sur-Alzette che a Torino).
Agli ottavi, la Juventus ritrovò una squadra italiana, quel Verona che aveva vinto l’anno precedente il campionato: il match di andata finì in parità e senza reti, mentre a Torino Platini e Serena permisero alla Juventus di qualificarsi per il turno successivo, contro il Barcellona.
Al Camp Nou, la Juventus cercò di controllare il gioco e riuscì per larga parte dell’incontro a contenere le iniziative spagnole, rendendosi spesso pericolosa, ma non sfruttando adeguatamente le fasi di dominio. All’81’, quando la partita sembrava dirigersi verso un pareggio, fu il Barcellona ad aprire le marcature e il risultato finale fu dunque l’1-0 in favore dei padroni di casa.
A Torino, una Juventus obbligata ad attaccare per sperare di rovesciare il risultato dell’andata, si trovò di fronte ad un Barcellona affatto rinunciatario. La Juve ebbe anche due grosse occasioni di segnare, ma non le concretizzò e furono gli ospiti a segnare (al 30’), il che rese pressoché impossibile la qualificazione. Certo, i bianconeri pareggiarono al 44’ con Platini, ma il punteggio non cambiò più. Il secondo tempo vide la Juventus attaccare e il Barcellona controllare e rendersi pericoloso e alla fine portare a casa la qualificazione.
Vincitore del torneo fu la Steaua Bucarest; in Coppa Coppe vinse la Dinamo Kiev, che successe all’Everton vincitore l’anno precedente, mentre in Coppa UEFA vittoria del Real Madrid, per la 2° volta consecutiva.

La Juventus scudettata:
Tacconi, Favero, Cabrini, Bonini, Brio, Scirea, Mauro, Manfredonia (Pin), Serena, Platini, Laudrup
Da notare che la stagione 1985/86 è anche l’ultima per Giovanni Trapattoni, che dopo 10 stagioni trionfali, lasciò la Juventus per l’Inter.

I PRECEDENTI CAPITOLI:
I PRIMI 100 ANNI DELLA JUVE. Prima di iniziare
1897: La fondazione dello JUVENTUS FOOTBALL CLUB
I primi 100 anni della Juve. Il 1898
I primi 100 anni della Juve. Il 1899
I primi 100 anni della Juve. Il 1900
I primi 100 anni della Juve. Il 1901
I primi 100 anni della Juve. Il 1902
I primi 100 anni della Juve. Il 1903
I primi 100 anni della Juve. Il 1904
I primi 100 anni della Juve. Il 1905
I primi 100 anni della Juve. Il 1906
I primi 100 anni della Juve. Il 1907
I primi 100 anni della Juve. Il 1908
I primi 100 anni della Juve. Il 1909
I primi 100 anni della Juve. Il 1910/11
I primi 100 anni della Juve. Il 1911/12
I primi 100 anni della Juve. Il 1912/13
I primi 100 anni della Juve. Il 1913/14
I primi 100 anni della Juve. Il 1914/15
I primi 100 anni della Juve. Il 1915/16
I primi 100 anni della Juve.1919/20
I primi 100 anni della Juve.1920/21
I primi 100 anni della Juve.1921/22
I primi 100 anni della Juve.1922/23
I primi 100 anni della Juve.1923/24
I primi 100 anni della Juve.1924/25
I primi 100 anni della Juve.1925/26
I primi 100 anni della Juve.1926/27
I primi 100 anni della Juve.1927/28
I primi 100 anni della Juve.1928/29
I primi 100 anni della Juve.1929/30
I primi 100 anni della Juve.1930/31
I primi 100 anni della Juve.1931/32
I primi 100 anni della Juve.1932/33
I primi 100 anni della Juve.1933/34
I primi 100 anni della Juve.1934/35
I primi 100 anni della Juve.1935/36
I primi 100 anni della Juve.1936/37
I primi 100 anni della Juve.1937/38
I primi 100 anni della Juve.1938/39
I primi 100 anni della Juve.1939/40
I primi 100 anni della Juve.1940/41
I primi 100 anni della Juve.1941/42
I primi 100 anni della Juve.1942/43
I primi 100 anni della Juve.1944/45
I primi 100 anni della Juve.1945/46
I primi 100 anni della Juve.1946/47
I primi 100 anni della Juve.1947/48
I primi 100 anni della Juve.1948/49
I primi 100 anni della Juve.1949/50
I primi 100 anni della Juve.1950/51
I primi 100 anni della Juve.1951/52
I primi 100 anni della Juve.1952/53
I primi 100 anni della Juve.1953/54
I primi 100 anni della Juve.1954/55
I primi 100 anni della Juve.1955/56
I primi 100 anni della Juve.1956/57
I primi 100 anni della Juve.1957/58
I primi 100 anni della Juve.1958/59
I primi 100 anni della Juve.1959/60
I primi 100 anni della Juve.1960/61
I primi 100 anni della Juve.1961/62
I primi 100 anni della Juve.1962/63
I primi 100 anni della Juve.1963/64
I primi 100 anni della Juve.1964/65
I primi 100 anni della Juve.1965/66
I primi 100 anni della Juve.1966/67
I primi 100 anni della Juve.1967/68
I primi 100 anni della Juve.1968/69
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1969/70
I primi 100 anni della Juve.1970/71
I primi 100 anni della Juve.1971/72
I primi 100 anni della Juve.1972/73
I primi 100 anni della Juve.1973/74
I primi 100 anni della Juve.1974/75
I primi 100 anni della Juve.1975/76
I primi 100 anni della Juve.1976/77
I primi 100 anni della Juve.1977/78
I primi 100 anni della Juve.1978/79
I primi 100 anni della Juve.1979/80
I primi 100 anni della Juve.1980/81
I primi 100 anni della Juve.1981/82
I primi 100 anni della Juve.1983/83
I primi 100 anni della Juve.1983/84
I primi 100 anni della Juve.1984/85


COMMENTA CON NOI!
La nostra pagina FACEBOOK
La nostra pagina TWITTER
La nostra pagina INSTAGRAM
La nostra pagina TELEGRAM

 
  IL NOSTRO SONDAGGIO
 
Dopo la Cassazione su Moggi, cosa dovrebbe fare ora la Juve?
 
  TU CON NOI
   
 
   
 
  AREA ASSOCIATI
   
 
 
 
  DOSSIER
   
 
   
 
  LETTURE CONSIGLIATE
   
 
   
 
   
 
  SEMPRE CON NOI
   
 
   
 
Use of this we site is subject to our